Difficile valutare le possibilità di accoglimento di una proposta di accordo transattivo a saldo stralcio se è ignota la consistenza patrimoniale e reddituale del debitore


Nel 2019 ho ricevuto la comunicazione di Decadenza del Beneficio del Termine da parte della Finanziaria Findomestic con un totale di circa 70 mila euro: presi un accordo telefonico di rientro con rate da euro 400 al mese e ad oggi il debito è di euro 59 mila circa quindi ho pagato già 11 mila euro circa. Vorrei fare una proposta di Saldo e Stralcio per 17.000 euro circa che mi verrebbero prestati dai miei genitori. Secondo la Vostra esperienza avrò buone possibilità che accettino?

Il creditore professionista insoddisfatto quasi mai sceglie se accettare, o meno, un accordo transattivo a saldo stralcio, proposto dal debitore inadempiente, sulla base di estemporanee esigenze di liquidità.

Più concretamente l’accoglimento, o meno, della proposta di accordo transattivo a saldo stralcio è correlato alla valutazione della consistenza patrimoniale e reddituale del debitore: in parole povere bisognerebbe conoscere se il debitore percepisce uno stipendio e di quale entità esso sia, se l’eventuale contratto di lavoro è a tempo determinato/indeterminato, se il debitore inadempiente dispone di un conto corrente con saldo cospicuo, se è proprietario di immobili.

In pratica, la proposta di accordo transattivo a saldo stralcio verrà accolta se il debitore è un disoccupato/inoccupato nullatenente.

4 Novembre 2021 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Difficile valutare le possibilità di accoglimento di una proposta di accordo transattivo a saldo stralcio se è ignota la consistenza patrimoniale e reddituale del debitore