Problema ditta individuale - Vorrei creare una srl

Ho da due anni attivato un mutuo ipotecario sulla mia attività con una ditta individuale (grazie al commercialista). Anni prima ero un lavoratore dipendente e avevo la mia busta paga con cui ho avuto accesso a 3 finanziamenti personali: 2 prestiti personali di 15 mila euro e una carta di credito di 3 mila euro.

Purtroppo dopo 3 anni di lavoro dipendente l'azienda ha chiuso e io dopo la disoccupazione non ho più potuto pagare le rate dei finanziamenti.

Oggi dopo mille sacrifici mi ritrovo ad avere una ditta individuale con uno stabilimento a me intestato ed mutuo ipotecario della banca.

Essendo io come ditta individuale e persona fisica già segnalato alla CRIF come cattivo pagatore non riesco ad accedere a nessun tipo di strumento finanziario per l attività come anticipo fatture o scoperture bancarie.

Posso creare una srl e intestare tutto alla società per rimanere tranquillo nell'ambito lavorativo?

Ormai io come persona sono segnalato e me be farò una ragione ma voglio evitare che qualcuno da problemi passati mi rovini tutto quello sto costruendo adesso.

Sicuramente la creazione di una società a responsabilità limitata metterebbe al riparo la sua nuova attività dall'azione esecutiva diretta dei creditori per le inadempienze risalenti ai tempi di quando lei aveva un impiego o di quando gestiva l'impresa individuale.

Tuttavia, potrà evitare il pignoramento dei beni societari (conto corrente, strumenti ed impianti, crediti verso terzi) ma non quello, eventuale, delle quote societarie a lei intestate.

Anche per quanto attiene la possibilità di rientrare con la srl nel circuito del credito, devo purtroppo disilluderla: difficile che vengano concessi prestiti, senza garanzie o fideiussioni prestate da altri soggetti, ad una società a responsabilità limitata. Anche considerando che, in occasione di un prestito richiesto da una persona giuridica, viene sempre analizzato il merito creditizio di ciascuno dei singoli soci che formano la compagine sociale.

18 maggio 2016 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

responsabilità patrimoniale dei soci

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Avvio attività – ditta individuale o società di persone?
Una delle prime scelte che deve fare chi avvia una attività in proprio è quella della forma giuridica che dovrà assumere la gestione. Si tratta di stabilire, in pratica, se lavorare individualmente o associarsi con altre persone, costituendo una società. Se si sceglie quest’ultima soluzione, occorre inoltre decidere il tipo ...
Rinegoziazione del mutuo ipotecario a tasso variabile
In tema di rinegoziazione del mutuo ipotecario a tasso variabile, la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio) è intervenuta, con l'articolo 8, comma 6, per disciplinare la rinegoziazione di alcune tipologie di mutui assistiti da garanzia ipotecaria. L'ambito di intervento riguarda in particolare: la rinegoziazione di mutuo ipotecario stipulato, ovvero ...
Mutuo chirografario
Chirografario vuol dire che discende da un documento firmato. In relazione ai mutui questa espressione si usa per indicare il finanziamento che non viene garantito dall'ipoteca, ma dal semplice impegno del debitore. Insomma, il mutuo che non è ipotecario è per definizione chirografario. Ed è quello che, se destinato a ...
Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile
La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila. ...
Risarcimento danni al proprietario dell'appartamento sottostante - Ma se poi questi viene indennizzato dall'assicurazione condominiale?
Chi, senza una giusta causa, si è arricchito a danno di un'altra persona è tenuto, nei limiti dell'arricchimento, a indennizzare quest'ultima della correlativa diminuzione patrimoniale. Costituiscono elementi costitutivi di tale fattispecie l'arricchimento a favore di un soggetto, l'impoverimento subito da un altro soggetto, il nesso di correlazione tra i predetti ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca