Prima casa – Pignoramento ed espropriazione

Salve, una semplice domanda: ma la prima casa è pignorabile o no in caso di debiti non onorati?

In caso di debiti verso la Pubblica Amministrazione centrale, quelli per i quali agisce Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER), l’articolo 76 del Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 602/1973 stabilisce che ADER non dà corso all’espropriazione se l’unico immobile di proprietà del debitore, con esclusione delle abitazioni di lusso e comunque dei fabbricati classificati nelle categorie catastali A/8 e A/9, è adibito ad uso abitativo e il debitore stesso vi risiede anagraficamente.

Invece, per debiti di natura ordinaria (banche, finanziarie, privati cittadini) e/o alimentari (assegno di mantenimento dovuto e non corrisposto ai figli e/o al coniuge separato o divorziato) l’espropriazione immobiliare è consentita e si procede con l’atto di pignoramento previsto dal codice di procedura civile ex articolo 555 del codice di procedura civile.

11 Marzo 2019 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Espropriazione immobile e terza asta deserta - Rientrerò in possesso della mia casa?
Dopo anni di sofferenza, a causa di debiti mai onorati con finanziarie banche ed altri creditori, mi è stata notificata una sentenza di pignoramento e successiva espropriazione della mia abitazione. E' stata fissata una prima asta andata, però, deserta. Anche i seguenti altre due incanti sono andati allo stesso modo. So che esiste un cavillo burocratico che, a questo punto, potrebbe permettermi di rientrare in possesso dell'immobile. E' vero? Cosa dice la legge in questo caso? ...

Pignoramento ed espropriazione esattoriale prima casa
Per debiti anche superiori ai 200 mila euro con lo Stato, l'Agenzia delle Entrate Riscossione può pignorare l'unica abitazione dove si ha la residenza e non è classificata una casa di lusso? ...

Espropriazione casa e probabile pignoramento dello stipendio per rimborsare il credito non coperto dalla vendita dell'immobile
Nell'anno 2008 ho acquistato un appartamento sottoscrivendo un mutuo per trent'anni con la BNL, per un capitale di 140 mila euro: poi nell'anno 2010, incautamente ho garantito un mutuo per una società in accomandita semplice la quale non ha ottemperato ai suoi impegni e pertanto la Unipol, banca titolare del credito, mi ha chiesto di corrispondere la somma di 35 mila euro a risarcimento della garanzia da me sottoscritta. Di tale richiesta sono venuto a conoscenza solo a ottobre 2018, quando oramai era diventato un decreto ingiuntivo del tribunale per il pignoramento dell'abitazione. Da quel momento, ho contattato la Unipol ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prima casa – Pignoramento ed espropriazione