Prestito non rimborsato con Plusvalore – Pignoramento del conto corrente e/o dello stipendio

A giugno 2017 mi è arrivata una diffida da parte di un avvocato della Plusvalore che mi intimava di pagare 33000 euro entro 7 giorni. Cifra che non avevo. A dicembre di quest’anno ho ricevuto un’altra ingiunzione di pagamento di 37 mila euro. Avendo io uno stipendio in che percentuale posso aspettarmi un pignoramento se fatto direttamente al datore di lavoro oppure in banca? Possiedo un’auto di circa 2 anni cointestata con mia moglie. Se mi verrà pignorata e venduta all’asta terranno tutto il ricavato?

Il creditore non perderà tempo, e altro denaro, per pignorare un veicolo usato in comproprietà: la sua azione giudiziale si concentrerà, piuttosto, sul pignoramento del conto corrente e/o dello stipendio.

Il pignoramento del conto corrente comporterà il prelievo del saldo disponibile alla data della notifica dell’atto alla banca. Il pignoramento dello stipendio, nel caso in cui il pignoramento del conto corrente non dovesse condurre alla soddisfazione del credito, si tradurrà nel prelievo del 20% dello stipendio netto.

Prima di un eventuale pignoramento, il creditore dovrà notificarle un atto di precetto.

29 Dicembre 2017 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Meccanismi di pignoramento dello stipendio per debiti di natura diversa - Concorso del pignoramento dello stipendio e del conto corrente dove viene accreditato lo stipendio
Ho subito il pignoramento del quinto dello stipendio alla fonte per un debito ordinario: qualche giorno fa ho ricevuto un'altro atto di pignoramento, sempre presso il datore di lavoro, per debiti esattoriali, di 1/10, che è stato respinto dall'azienda in quanto essa sostiene che il creditore dovrebbe accodarsi; ma in realtà, trattandosi di debiti di natura diversa dovrebbero concorrere fino a un massimo della metà dello stipendio? Altro quesito: se l'agenzia riscossioni o un'altra banca tentassero di pignorare invece il conto corrente, dovrebbero ex lege, farlo per 1/5 totale, tenendo conto del pignoramento già in corso (capienza residua) detraendolo dallo ...

Debito con finanziaria per prestito personale - Temo pignoramento del conto corrente dello stipendio e della casa
A seguito di gravi difficoltà economiche non riusciamo più a pagare le rate di un prestito personale decennale con una finanziaria. Il debito era di 50.000 euro, abbiamo pagato 7 rate di 744 euro ciascuna e siamo in arretrato di 4 rate. Abbiamo comunicato per iscritto alla Banca (tramite un legale di un'associazione di consumatori) di voler pagare ma con una rata più bassa di massimo 400 euro in quanto abbiamo anche la rata del mutuo di 500 euro e a fronte di 1500 euro di stipendio non riusciamo più a vivere. Da parte della finanziaria finora nessuna risposta. Continuano ...

Pignoramento dello stipendio per debiti ordinari e possibile pignoramento anche del conto corrente dove viene accreditata la retribuzione
Ho un pignoramento in corso dello stipendio presso il mio datore di lavoro per debiti ordinari per il massimo consentito dalla legge cioè 1/5. Ho un accodo di pignoramento al 1° pignoramento sempre per debiti ordinari (ovviamente). E' arrivato un terzo creditore sempre per debiti ordinari che intima ai terzi pignorati la dichiarazione secondo l'articolo 547 cpc, solo che questo la intima sia al mio datore di lavoro, ed in questo caso so che ci sarà il 2° accodo, sia alla banca, dove viene versato il mio stipendio. E preciso che questo conto viene utilizzato solo ed esclusivamente per l'accredito ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prestito non rimborsato con Plusvalore – Pignoramento del conto corrente e/o dello stipendio