Prestito al nipote da parte della nonna poi deceduta - Come gli eredi possono ottenerne il rimborso?

La nonna ha concesso un prestito infruttifero ad un nipote (da conto corrente cointestato a firma disgiunta con una figlia, madre del suddetto nipote) ed in seguito è deceduta. I coeredi sono i tre figli, come fare la richiesta di restituzione?

Si tratta di una donazione in vita per la quale gli eredi possono chiedere la riduzione giudiziale per la parte eccedente la quota disponibile dell'eredità, ex articolo 555 del codice civile. Nella fattispecie la quota disponibile al de cuius è pari ad 1/3 dell'asse ereditario.

In pratica, se la somma prestata eccede 1/3 dell'asse ereditario (cioè di quanto lasciato dalla nonna), la parte eccedente entra a far parte dei 2/3 dell'eredità che i tre figli devono suddividersi e ne potrà essere richiesta la restituzione su decreto del giudice.

A meno che non esista un documento (una scrittura privata autenticata) che attesti che il trasferimento di denaro al nipote non fosse una donazione, ma un prestito.

31 dicembre 2018 · Chiara Nicolai

Nel bonifico è indicata la causale “prestito infruttifero dalla nonna a XY”, ma nella suddivisione non è stato conteggiato, e quindi come si procede? Si può richiedere la restituzione posteriormente?

Gli eredi sono anche titolari pro quota dei crediti della defunta: pertanto ciascuno di essi (indipendentemente uno dall'altro - probabilmente esclusa la madre del debitore), potrà esperire le normali azioni bonarie (persuasione alla restituzione), stragiudiziali (formale messa in mora del debitore) e giudiziali (decreto ingiuntivo, precetto, pignoramento) finalizzate al recupero del credito per rientrare, pro quota, di quanto prestato al nipote debitore dalla nonna (1/3 ciascuno del capitale prestato).

Attenzione, però: la madre del debitore potrebbe eccepire che metà del capitale prestato è a lei imputabile: in tale evenienza, a meno di non poter dimostrare che i fondi disponibili nel conto corrente cointestato provenissero esclusivamente da accrediti riconducibili alla nonna, i due eredi (madre del debitore esclusa) dovranno accontentarsi, ciascuno, della restituzione di 1/6 del capitale prestato dalla nonna al nipote.

31 dicembre 2018 · Andrea Ricciardi

Altre discussioni simili nel forum

conto corrente cointestato
eredità e successione
prestiti tra privati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca