Esiste la possibilità di ottenere un uovo oggi dando in garanzia una gallina domani?

Volevo sapere se oltre alla richiesta di salto rata esista in Italia la possibilità di avere un credito differito. Esempio: io ho un'assicurazione che mi scade tra quattro anni che attualmente vale 31000 euro e non posso ritirare prima. Esiste la possibilità di chiedere un credito di 20000 euro oggi a una banca o una finanziaria dando garanzia di questa assicurazione e saldare l'importo più gli interessi tra quattro anni?

Non credo sia ipotizzabile il contratto di prestito che lei prefigura: la garanzia che lei offre non copre il rischio del creditore, dal momento che, il giorno dopo aver ottenuto il prestito, lei potrebbe non continuare a pagare il rateo ed il capitale assicurato verrebbe a consolidarsi al livello di quello maturato oggi, detratte le penalità di estinzione anticipata del piano di investimento.

Senza contare che, pur volendo considerare la garanzia offerta per il valore equivalente al capitale maturato oggi, non sarebbe possibile, per il creditore aggirare le complicanze che deriverebbero nel vincolare una somma che non è ancora del debitore, ma è di proprietà esclusiva della compagnia di assicurazione, almeno fino alla naturale conclusione del contratto o ad una sopravvenuta estinzione anticipata.

10 ottobre 2018 · Ludmilla Karadzic

Mi sono reso conto di non essere stato sufficientemente chiaro nel porre la domanda precedente sul prestito differito: la mia non è un'assicurazione, ma un Fondo pensione aziendale i cui versamenti vengono fatti dall'Azienda.

Tra quattro anni, al momento del pensionamento, mi sarà liquidato l'importo che oggi, come dicevo, si aggira sui 31 mila euro. Non posso procedere a chiedere anticipi o riscattare in parte o totalmente la mia posizione. Solo al momento in cui andrò in pensione, a settembre 2022.

Considerate queste precisazioni, crede sia possibile ottenere un credito rimborsabile tra quattro anni?

Purtroppo la sostanza non cambia: lei potrebbe dare le dimissioni oppure essere licenziato dall'azienda il giorno dopo aver ottenuto il prestito, e il creditore rimarrebbe con una garanzia che, al massimo, coprirebbe la quinta parte dei 31 mila euro attuali (trattandosi, comunque, di una somma maturata ai fini previdenziali).

Ammesso pure, che lei riesca a soddisfare le sue esigenze di credito con 6.200 euro, bisognerebbe poi stendere un contatto del tutto peculiare per vincolare il capitale maturato ad oggi con il Fondo Pensione: non si tratta di una difficoltà insormontabile, ma banche e finanziarie lavorano su grandi numeri, con debitori in situazioni e tipologie di contratto standard.

11 ottobre 2018 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

contratti di prestito

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cessione del quinto dello stipendio - Vessatoria la clausola intesa a vincolare l'intero TFR a garanzia del finanziamento e non solo l'importo relativo al debito residuo
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di credito ai consumatori non destinata in modo specifico all'acquisto di determinati beni o servizi. Il finanziamento può avere una durata massima di 120 mesi; il debitore si obbliga al rimborso del finanziamento attraverso la cessione volontaria al ...
Disponibile sul sito INPS il simulatore APE (Anticipo finanziario a garanzia pensionistica)
Chi può fruire dell'anticipo finanziario a garanzia pensionistica per andare in pensione Come è noto, l'Ape volontaria è un beneficio a cui può accedere chi abbia compiuto 63 anni nel 2018 (o almeno 63 anni e 5 mesi nel 2019), vanta un'anzianità contributiva non inferiore a 20 anni e un ...
Consolidamento debiti? » Possibile con un mutuo
Gli oneri quotidiani da affrontare per le famiglie italiane, sia di esigua che di cospicua entità, sono tantissimi e, sempre più consumatori, si trovano costretti a ricorrere al credito. Vediamo come fare a consolidare i numerosi debiti grazie ad un mutuo. Quando si confrontano i mutui di diversi istituti di ...
Traente impone all'istituto di credito di non pagare l'assegno » Sussiste rischio di protesto
Nel caso in cui il traente imponga al proprio istituto di credito di non pagare un assegno bancario, esiste il pericolo di protesto. Pensateci due volte prima di ordinare alla vostra banca di non pagare un assegno già emesso. In questa fattispecie si rischia, infatti, di subire un protesto. Il ...
Contratto di mutuo con fideiussione e principio di proporzionalità della garanzia fideiussoria
Sono mutuatario di un contratto di mutuo fondiario dell'importo di 150 mila euro con garanzia ipotecaria di 250 mila euro. L'ipoteca grava su un immobile e su un fondo rustico. Il mutuo è inoltre garantito da una fideiussione fino alla concorrenza dell'importo massimo di 225 mila euro. Ad oggi, ho ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca