Prescrizione per annullamento di un atto sottoscritto da incapace

Atto compiuto da incapace naturale ma scoperto 7 anni dopo: essendo passati più di sette anni e andato in prescrizione. Essendoci un reato civile chi risponde?

L’azione di annullamento di un atto si prescrive in cinque anni: tuttavia, quando l’annullabilità dipende da vizio del consenso o da incapacità legale, il termine decorre dal giorno in cui è stato scoperto l’errore o il dolo. Così dispone l’articolo 1442 del codice civile.

Naturalmente, si deve dimostrare l’incapacità d’intendere o di volere al momento in cui gli atti sono stati compiuti e la malafede dell’altro contraente (articolo 428 del codice civile).

Non esiste il reato civile, ma solo l’illecito civile.

20 Dicembre 2019 · Lilla De Angelis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?