Prescrizione del diritto a percepire gli arretrati della pensione di reversibilità


A novembre 2016 ho presentato domanda di reversibilità in qualità di figlia inabile: mi è stata riconosciuta dal marzo 2006, ma gli arretrati mi sono stati erogati da dicembre 2011 in base alla legge 98/2011. E’ giusto?

L’articolo 47 del DPR 639/1970 dispone che si prescrivono in cinque anni i ratei arretrati, ancorché non liquidati, dei trattamenti pensionistici: l’articolo 38 del decreto legge 98/2011 è quello che ha modificato il DPR 639/1970, introducendo proprio l’articolo 47. Mi sembra, in conclusione, che i conti tornino stante la vigente normativa appena richiamata.

6 Dicembre 2018 · Tullio Solinas



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prescrizione del diritto a percepire gli arretrati della pensione di reversibilità