Prescrizione dei debiti IVA, IRPEF, IRAP, IRES – Decennale o quinquennale?

Ho letto che la Commissione Tributaria Provinciale di Milano ha emesso la sentenza 3544/2019: in essa sembra che sia sentenziato che IVA, IRPEF, IRAP e IRES essendo debiti che si pagano una sola volta all’anno la prescrizione per essi e’ di 5 anni e non decennale.

Non avendo io impugnato la cartella esattoriale contenente detti tributi il credito diventa definitivo, ma posso oppormi qualora il fisco si faccia vivo rivendicando la prescrizione breve? Quale e’ la vostra opinione al tal proposito? Avrò buone probabilità di successo?

Per le cartelle esattoriali originate da crediti erariali (IRPEF, IVA, IRAP) vale il termine lungo di dieci anni, in mancanza di altra disposizione speciale (Cassazione, sezione tributaria civile, sentenza 4283/2010).

Secondo la Cassazione, infatti, i crediti erariali non possono considerarsi prestazioni periodiche, in quanto derivano anno per anno da una nuova ed autonoma valutazione riguardo alla sussistenza dei presupposti impositivi.

In altre parole, i singoli periodi di imposta e le relative obbligazioni sono tra loro autonomi e manca dunque la causa debendi continuativa, che caratterizza le prestazioni periodiche.

9 Dicembre 2019 · Giorgio Valli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Prescrizione dei debiti IVA, IRPEF, IRAP, IRES – Decennale o quinquennale?