Pregiudizievole di conservatoria – Dopo aver pagato il debito ed estinto il pignoramento può essere richiesta la cancellazione della posizione censita?


Un pignoramento su immobile di proprietà viene segnalato come pregiudizievole in conservatoria: quando viene pagato il debito ed estinto il pignoramento, è possibile chiedere la cancellazione di quest’ultimo alla conservatoria? E a chi va richiesto (dato che e’ un dato fornito da Cerved)?

Il codice deontologico sulle informazioni commerciali adottato nel 2016 dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, individua le adeguate garanzie e modalità di trattamento dei dati personali a tutela dei diritti degli interessati da porre in essere nel perseguire le finalità di informazione commerciale.

Le informazioni relative ad atti pregiudizievoli ed ipocatastali (ipoteche e pignoramenti) possono essere conservate per un periodo di tempo non superiore a 10 anni dalla data della loro trascrizione o iscrizione.

Qualora, dopo aver pagato il debito ed estinto così il pignoramento, si riesca ad ottenere la cancellazione della trascrizione ad opera del creditore soddisfatto (o su istanza giudiziale promossa dal debitore esecutato) si può chiedere al gestore della centrale rischi Experian-Cerved la cancellazione della posizione censita in archivio: tuttavia per due anni verrà conservata, comunque, l’annotazione dell’avvenuta cancellazione.

24 Agosto 2018 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pregiudizievole di conservatoria – Dopo aver pagato il debito ed estinto il pignoramento può essere richiesta la cancellazione della posizione censita?