Posso interrompere vertenza aperta dal sindacato e rivolgermi ad un avvocato?

Mi sono licenziato da una ditta che non mi retribuiva gli ultimi quattro mesi di stipendio. Successivamente mi sono rivolto ad un sindacato ma sinceramente credo di aver fatto un errore. In questo momento la procedura è avviata e sto aspettando un appuntamento con l’avvocato del sindacato e intanto sono già passati quattro mesi dall’inizio della vertenza. Vi chiedo se è possibile interrompere la procedura svolta dal sindacato e affidarla ad un avvocato privato e se in questo caso esista un legale che possa essere remunerato una volta ottenuto il recupero crediti.

Se è sicura di non aver firmato alcun mandato, può farlo. Altrimenti rischia di trovarsi in un ginepraio.

Con alcuni avvocati è possibile stipulare un accordo cosiddetto di “quota lite” fissando una percentuale sul recuperato come corrispettivo per l’assistenza legale. Naturalmente i costi fissi iniziali vanno comunque corrisposti.

In ogni caso, le potrebbe essere utile documentarsi leggendo questo e-book.

15 Giugno 2012 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

vertenza aperta
Se è sicura di non aver firmato alcun mandato, può farlo. Altrimenti rischia di trovarsi in un ginepraio. Con alcuni avvocati è possibile stipulare un accordo cosiddetto di "quota lite" fissando una percentuale sul recuperato come corrispettivo per l'assistenza legale. Naturalmente i costi fissi iniziali vanno comunque corrisposti. In ogni caso, le potrebbe essere utile documentarsi leggendo questo e-book. ...

All'avvocato non basta l'invio di una nota spese al cliente per interrompere il decorso della prescrizione presuntiva
Com'è noto, se sono trascorsi tre anni dalla data in cui il professionista può dimostrare di aver erogato al cliente una certa prestazione, interviene la prescrizione presuntiva, il debito può considerarsi saldato ed il diritto del creditore estinto. Salvo che il professionista non produca scritti del cliente (ad esempio una e-mail in cui il cliente riconosce il debito e si dice disposto ad onorarlo nel tempo) che dimostrano la volontà di non avvalersi della prescrizione presuntiva maturata relativamente ai compensi pretesi dal professionista. Fatta questa premessa, ci chiediamo se, prima della scadenza del termine triennale, il professionista possa interrompere la ...

Una vicenda Kafkiana: quando è meglio non avviare una vertenza di lavoro
Il mio ultimo mese lavorativo presso il mio ex datore di lavoro risale al novembre 2012: avevo un contratto a progetto che arrivato alla sua naturale scadenza non è stato più rinnovato perché la Srl in questione è entrata subito dopo in liquidazione volontaria. Ho fatto richiesta all'INPS dell'Una Tantum per i contratti a progetto che mi è stata regolarmente pagata. Nel novembre 2013, è stata emessa una Sentenza dal Tribunale in cui viene riconosciuta la trasformazione del mio contratto di lavoro da "a progetto" a "tempo indeterminato" sin dall'inizio del rapporto di lavoro e al pagamento del TFR maturato. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Posso interrompere vertenza aperta dal sindacato e rivolgermi ad un avvocato?