Policy bagagli a mano Ryanair? - Finisce l'era del trolley gratuito a bordo: la disposizione è retroattiva

Leggevo oggi sul giornale che Ryanair ha annunciato, a breve, la fine dell'epoca del bagaglio a mano gratuito: non ho ben capito, però quanto si pagherà e cosa cambierà nel dettaglio.

Inoltre, io ho prenotato quasi un anno prima il volo, previsto a Dicembre 2018: la policy sarà retroattiva?

Ryanair si prepara a cambiare di nuovo la policy sui bagagli: dopo la disposizione, a Gennaio 2018, che obbligava a imbarcare, gratuitamente, in stiva il bagaglio a mano, si cambia di nuovo rotta: da Novembre il trolley andrà pagato, eccezion fatta solo per borse o zainetti di dimensioni molto contenute (40x20x25cm), da posizionare sui sedili di fronte.

Dunque, dal 1 Novembre 2018, non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come oggi: si dovrà comunque pagare.

Le nuove regole dovrebbero riguardare sostanzialmente il bagaglio a mano dei passeggeri che non scelgono il pacchetto prioritario.

Le soluzioni, dunque, saranno due: pagando il biglietto con il supplemento priority da 6 euro si potranno portare a bordo una borsa/ zaino e il trolley.

Senza la priorità, invece, si potranno portare con sé solo borse e zaini e si dovrà comunque pagare l'imbarco del secondo bagaglio, anche se di dimensioni e peso ridotti (massimo 10 chili).

Se il trolley verrà registrato al momento dell'acquisto del biglietto il costo sarà di 8 euro, successivamente sarà di 10 euro.

Attualmente, si pagano 25 euro per imbarcare valigie di massimo 20 chili.

L'obiettivo, dichiarato, della compagnia, è quello di convincere i passeggeri a spedire il bagaglio per ridurre il più possibile i tempi di imbarco ed evitare ritardi nella partenza dei voli.

Secondo quanto afferma l'azienda a in una nota, il 60% dei viaggiatori non sarà interessato dai cambiamenti.

Per il il restante 40% (di cui faccio parte) l'opzione è di acquistare l'imbarco prioritario o imbarcare il bagaglio, con sovrapprezzo.

La cosa importante da sapere è che si tratta di misure retroattive che verranno applicate a tutti i voli in partenza dal primo novembre 2018, indipendentemente da quando è stata fatta la prenotazione.

24 agosto 2018 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ryanair
tutela consumatore - viaggi e vacanze

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Voli low cost: Ryanair cambia strategia » Più attenti alle esigenze del passeggero
Viaggiare con compagnie aeree low cost non sempre può essere conveniente: spesso si paga un sovrapprezzo per molti servizi. A cominciare dal costo extra del bagaglio in più, che, spesso, rende irrealizzabile il sogno di spendere quanto previsto all'acquisto del biglietto. Ma, dopo le recenti critiche, dai piani alti della ...
L'obbligato perde il lavoro e la beneficiaria torna a casa dei genitori - Si alla riduzione dell'assegno divorzile con efficacia retroattiva decorrente dalla data di licenziamento
La giurisprudenza ha in più occasioni ritenuto legittima la revisione retroattiva dell'assegno divorzile in presenza di un evento che la giustifichi, evento che può essere rappresentato anche dalla perdita del lavoro da parte dell'ex coniuge obbligato (Cassazione civile sentenze 11913/2009 e 16173/2015). La beneficiaria dell'assegno divorzile non può opporsi alla ...
Overbooking: di cosa si tratta e come tutelarsi » Qualche dritta per il consumatore
Nelle ultime settimane, abbiamo spesso sentito parlare, a causa di alcuni accadimenti noti, del fenomeno dell'overbooking, adottato dalle compagnie aeree: vediamo di cosa si tratta e come tutelarsi. Quando parliamo di overbooking facciamo riferimento ad una pratica commerciale molto comune, adottata dalle compagnie aeree, che si può tradurre in italiano ...
Definizione agevolata per le cartelle esattoriali - Reloaded
1. Si possono rottamare anche le cartelle esattoriali affidate al concessionario della riscossione da gennaio a settembre 2017 Rientrano nell'ambito applicativo della rottamazione i carichi affidati all'Agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017: fanno eccezione i soli carichi non rottamabili (rientrano tra questi per esempio, le somme ...
La rottamazione bis delle cartelle esattoriali » Nuova chance per i debitori non ammessi al beneficio o decaduti dalla possibilità offerta con la prima rottamazione del 2016 - Si possono adesso rottamare anche i debiti in riscossione coattiva affidati al concessionario dal 1 gennaio al 30 settembre 2017
Nuova chance per il debitore non ammesso al beneficio della prima rottamazione del 2016 per non aver pagato, nei termini, le rate di piani di dilazione in scadenza al 24 ottobre 2016 Relativamente ai soli carichi compresi in piani di dilazione in corso alla data del 24 ottobre 2016, per ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca