Pignoramento su conto corrente non notificato

Domanda di Felice Esposito
10 ottobre 2017 at 06:09

Mi sono accorto di un pignoramento di 1600 euro sul conto corrente dopo circa sedici mesi. Non ricordo di aver ricevuto notifica giudiziaria e la banca dice che non può dirmi da parte di chi è stato richiesto il pignoramento. Cosa posso fare: contestare l'indebito pignoramento trascorso più di un anno e poter rientrare in possesso della somma pignorata?

Risposta di Marzia Ciunfrini
10 ottobre 2017 at 06:40

Quando viene disposto il pignoramento del conto corrente, l'accesso resta bloccato, e non è possibile registrare addebiti nè accrediti fino alla liberazione del bene pignorato. Quindi, è strano che lei si sia accorto solo ora dell'azione esecutiva di cui è stato oggetto il conto corrente a lei intestato.

Il conto corrente pignorato, peraltro, diviene nuovamente operativo solo dopo la sua "liberazione", procedura che, di solito, viene attivata con richiesta del correntista esecutato al giudice dell'esecuzione, una volta che sia stata assegnata la somma pignorata al creditore procedente. Diversamente, dovrebbe dedursi un'efficienza degli uffici giudiziari e degli automatismi connessi alle procedure esecutive davvero insoliti, a nostro parere.

Dall'estratto conto, se non è possibile evincere le coordinate anagrafiche del creditore procedente, deve essere senz'altro possibile risalire al numero di registro dell'atto di pignoramento o, quanto meno, al decreto giudiziale di assegnazione della somma distratta: potrà così ottenere informazioni più dettagliate, su quanto accaduto, presso la cancelleria del Tribunale che ha disposto l'azione esecutiva.

Per quanto riguarda l'omessa notifica, può darsi che essa sia stata perfezionata per compiuta giacenza presso l'albo pretorio del comune in cui risiede in seguito a temporanea irreperibilità del destinatario. Sicuramente, avrebbe dovuto ricevere una raccomandata informativa, ma può darsi che sia andata smarrita pure quella oppure che sia stata depositata in giacenza presso l'ufficio postale, sempre in seguito ad irreperibilità del destinatario. Comunque, una volta individuato l'atto di pignoramento, potrà acquisire informazioni puntuali anche in merito a come si sia svolta la procedura di notifica dell'atto di pignoramento.

Va aggiunto, infine, che a vicenda che ci espone appare, tutto sommato, alquanto anomala, dal momento che prima del presunto pignoramento del conto corrente avrebbe dovuto esserle notificato un decreto ingiuntivo, o, almeno, un atto di precetto da parte del creditore procedente. C'è qualcosa che ci sfugge.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento del conto corrente » A partire dal 1° luglio sarà Agenzia Entrate Riscossioni a procedere al posto di Equitalia
Termine di prescrizione decennale per la restituzione degli interessi anatocistici - Decorre dalla data di estinzione del conto corrente
Pignoramento di un conto corrente cointestato - Le tutele esperibili al cointestatario non debitore
Pignoramento » Non estendibile alla pertinenza catastalmente autonoma
Chiusura conto corrente » termine prescrizionale per la ripetizione degli interessi

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti