Pignoramento stipendio ma i conti non mi tornano

Argomenti correlati:

Ho letto qua e la qualche nozione su pignoramento del quinto dello stipendio, ma non mi è chiaro il meccanismo: nel mio caso, avevo una cessione e delega in corso, il mio stipendio è di circa 1300 netti mensili, e ogni mese mi prelevano circa 400 euro per coprire questi due debiti.

Da tre mesi mi è arrivato un pignoramento per un debito di circa 15 mila euro e nonostante ci fossero queste due trattenute , il giudice ha deciso di applicare un altro quinto di prelievo, quindi in pratica ogni mese mi ritrovo decurtato dallo stipendio una rata di altre 250 euro circa, rimanendo a volte neanche con 700 euro mensili di stipendio.

Vorrei sapere se è corretto e se l’azienda poteva opporsi in questo caso alla terza trattenuta, oppure io posso fare in modo di protestare.

Purtroppo, la trattenuta del quinto va applicata allo stipendio al netto degli oneri fiscali e contributivi, ma al lordo di una eventuale cessione del quinto e/o di un prestito delega.

Inoltre, la somma della quota pignorata (250) con quella relativa alla cessione (200) non eccede la metà dello stipendio netto (650): ed è questa la sola cosa che conta.

Nel suo caso, pertanto, la decurtazione effettuata rientra nella norma. Il suo datore di lavoro, per concludere, non può opporsi ad un ordine del giudice.

18 Aprile 2016 · Stefano Iambrenghi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento stipendio per separato con rimborso prestito in corso
Sono un separato consensuale: verso ogni mese regolarmente un assegno di mantenimento alla mia ex moglie e mio figlio di 850 euro. Ho un prestito di 200 euro mensili per liquidità. Il mio stipendio netto è di 1700 euro. Vi chiedo: che somma potrebbe pignorare Equitalia dato che ho dei debiti? Premetto che non ho nessuna cessione del quinto e l'assegno che verso per mia moglie e mio figlio mi viene decurtato direttamente dalla busta paga. ...

Doppio pignoramento dello stipendio in busta paga e dopo accredito su conto corrente - E' legittimo?
Oggi ho ricevuto lo stipendio decurtato del quinto è arrivato in banca e me lo hanno decurtato di un altro quinto è lecito? P.S. le somme residue me le hanno messe a disposizione in contanti e per cassa. ...

Pignoramento del conto corrente su cui viene accreditato uno stipendio già pignorato dal datore di lavoro
Esempio pratico: stipendio al netto di contributi € 2500, cessione quinto € 500, prestito delega € 500, futuro pignoramento presso terzi alla fonte (datore di lavoro) per debito di natura ordinaria € 500 (un quinto). Domanda: utilizzando un c.c. bancario unicamente per appoggio versamento stipendio, quale potrebbe essere l'eventuale ulteriore pignoramento (dopo il versamento dello stipendio già decurtato del quinto pignorato alla fonte) per ulteriori debiti ordinari? Un quinto della somma versata? In questo caso il quinto ulteriore si calcola sul netto versato (quindi, nell'esempio € 1000 versati) quindi ulteriore pignoramento di € 200, o sul netto totale dello stipendio ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento stipendio ma i conti non mi tornano