Pignoramento stipendio durante la malattia

Argomenti correlati:

Devo calcolare l’importo da versare al creditore pignoratizio (1/5) per un dipendente che si trova in malattia da più di un mese, con indennità parzialmente a carico dell’INPS, anticipata dal datore di lavoro.

Mi chiedo se dal netto su calcolare il 1/5 devo detrarre l’importo dell’indennità anticipata per conto dell’INPS e in che misura. Suppongo l’importo dell’indennità al netto delle ritenute fiscali.
grazie

Non complichi la questione più del dovuto: deve calcolare l’importo spettante al debitore pignorato in malattia al netto delle ritenute fiscali e dei contributi previdenziali ed assistenziali di legge (per la quota posta a carico del lavoratore) e sull’importo risultante applicare la ritenuta del 20% da rigirare al creditore pignoratizio.

10 Aprile 2019 · Tullio Solinas

L’indennità di malattia a carico inps, anticipata dal datore di lavoro, è soggetta a pignoramento? oppure rientra nelle somme non pignorabili indicate nell’articolo 545 cpc ?

Sarei curiosa di capire se chi scrive è un datore di lavoro scrupoloso e attento alla salute ed agli interessi dei propri dipendenti o un debitore in malattia.

L’articolo 545 del codice di procedura civile dispone che le somme dovute da privati a titolo di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate nella misura di un quinto per i tributi dovuti allo Stato, alle province e ai comuni, ed in eguale misura per ogni altro credito.

L’indennità di malattia, seppur a carico INPS, in quanto anticipata dal datore di lavoro è un’indennità relativa al rapporto di lavoro, tanto è vero che se il debitore fosse in malattia, ma senza impiego, non avrebbe diritto a percepirla.

Speriamo che alla prossima non sia un funzionario INPS a porre una diversa domanda con i medesimi contenuti, visto che abbiamo già ospitato e risposto ad un datore di lavoro alle prese con il cedolino stipendiale del dipendente debitore esecutato e ad un indebitato dipendente sottoposto a pignoramento dello stipendio, in malattia, che ci scrive in attesa della visita di controllo fiscale.

10 Aprile 2019 · Loredana Pavolini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

pignoramento quinto stipendio per alimenti
Difficilmente il datore di lavoro può sbagliare i calcoli. Infatti egli deve semplicemente calcolare l'importo netto con cui retribuire il dipendente e poi effettuare un prelievo nella misura stabilita dal giudice. Misura che, nel caso di pignoramento per omesso versamento dell'assegno di mantenimento destinato al coniuge separato, può arrivare fino ad 1/3 (no 1/5) qualora sulla retribuzione del debitore ci sia capienza (non essendo in corso cessioni e/o precedenti pignoramenti). Ma, di brutte notizie gliene devo dare un'altra. L'art. 211 della legge 19 maggio 1975 n. 151 prevede che Il coniuge cui i figli sono affidati ha diritto in ogni ...

Meccanismi di pignoramento dello stipendio per debiti di natura diversa - Concorso del pignoramento dello stipendio e del conto corrente dove viene accreditato lo stipendio
Ho subito il pignoramento del quinto dello stipendio alla fonte per un debito ordinario: qualche giorno fa ho ricevuto un'altro atto di pignoramento, sempre presso il datore di lavoro, per debiti esattoriali, di 1/10, che è stato respinto dall'azienda in quanto essa sostiene che il creditore dovrebbe accodarsi; ma in realtà, trattandosi di debiti di natura diversa dovrebbero concorrere fino a un massimo della metà dello stipendio? Altro quesito: se l'agenzia riscossioni o un'altra banca tentassero di pignorare invece il conto corrente, dovrebbero ex lege, farlo per 1/5 totale, tenendo conto del pignoramento già in corso (capienza residua) detraendolo dallo ...

Pignoramento su competenze di liquidazione e su trattamento di fine rapporto
In caso di cessazione rapporto di lavoro, con competenze (per ferie arretrate, 13ma, 14ma eccetera) tali da superare l'importo netto di euro 5 mila, chiedo se l'intero importo possa subire la ritenuta per pignoramento del 20%, pur a fronte di uno stipendio mensile che, essendo inferiore ad euro 2 mila e 500 netti, era stato assoggettato nel corso del rapporto di lavoro al pignoramento in misura del 10%. Chiedo inoltre se il Trattamento di Fine Rapporto, retribuito nel mese successivo e al netto della ritenuta fiscale, sia pignorabile in misura del 20%. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento stipendio durante la malattia