Pignoramento dell'indennità percepita dal debitore a titolo di risarcimento per licenziamento illegittimo

E' arrivato in azienda un atto di pignoramento verso terzi nei confronti di un lavoratore che ad oggi risulta licenziato ma deve solo percepire un'indennità risarcitoria a seguito di conciliazione in sede sindacale.

L'articolo 545 del codice di procedura civile è chiarissimo: le somme dovute da privati a titolo di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate nella misura autorizzata dal presidente del tribunale o da un giudice da lui delegato per crediti alimentari; nella misura di un quinto per i tributi dovuti allo Stato, alle province e ai comuni, ed in eguale misura per ogni altro credito.

26 ottobre 2018 · Tullio Solinas

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento indennità licenziamento
pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca