Raccomandata in giacenza che al momento non posso ritirare ma che mi mette in ansia

Premetto che ho vari debiti, quasi tutti risolti con pagamento rateale e saldo a stralcio, ma qualcuno ancora da risolvere.
Ho ricevuto oggi un avviso di giacenza di una raccomandata, che non potrò ritirare prima di 3 giorni.
La mia paura è che si possa trattare di qualche avviso di pignoramento presso terzi.
Nell'intestazione della raccomandata il portalettere ha indicato non un nome specifico ma Famiglia Rossi (cognome di fantasia ovviamente). Vi sembra possibile che possa arrivare una raccomandata così generica, anche perchè i debitori siamo io e mia moglie e non certo i nostri figli. E se invece ci fosse l'esproprio della casa nella quale vive tutta la famiglia potrebbe essere possibile una intestazione del genere?

Solo Agenzia delle Entrate - Riscossione, ex Equitalia, può procedere direttamente al pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro, o avviare l'espropriazione forzata qualora non sia stata pagata qualche cartella esattoriale.

Ora, nell'ipotesi formulata, se si tratta di pignoramento dello stipendio, lei è solo uno spettatore passivo e nulla potrebbe fare per rimediare: al massimo le verrà prelevata una quota del 10% in busta paga se la sua retribuzione non supera i 2.500 euro.

Non può, invece, trattarsi di espropriazione della casa in quanto l'agente esattoriale non può espropriare l'immobile dove il debitore vive con la propria famiglia: al massimo, può iscrivervi ipoteca qualora il debito superasse i 20 mila euro.

Gli altri creditori (banche, finanziarie e privati), prima di avviare un'azione esecutiva, devono necessariamente notificare al debitore un decreto ingiuntivo (per opporsi al quale si hanno 40 giorni di tempo) e poi un precetto (il tempo concesso per pagare è di cinque giorni, di norma).

Concludendo, la raccomandata da lei ricevuta, e il cui contenuto è al momento sconosciuto, può destare la dovuta preoccupazione, ma certamente non deve farsene un dramma.

19 settembre 2018 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso terzi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Costituzione del fondo patrimoniale revocabile in caso di fallimento di uno dei coniugi
L'esigenza dei coniugi di contribuire ai bisogni della famiglia non comporta affatto per essi l'obbligo di costituire i propri beni in fondo patrimoniale, che ha essenza e finalità diverse ed ulteriori, consistenti nel vincolare alcuni beni, sottraendoli alla garanzia generica di tutti i creditori. Pertanto, in caso di fallimento di ...
Raccomandata con avviso di ricevimento - valida anche se consegnata a persona non identificata
Spetta al destinatario della raccomandata, trasmessa a mezzo del servizio postale, la prova della carenza di ogni sua responsabilità nella consegna del contenuto della raccomandata stessa, una volta che, presumendosi la regolarità del servizio postale, essa sia giunta all'indirizzo di colui cui era destinata. Non spetta al mittente individuare l'effettivo ...
Notifica atti e destinatario irreperibile - quando va inviata la raccomandata informativa
Qualora non sia  possibile perfezionare la  notifica di un atto perché il destinatario risulta temporaneamente irreperibile o per assenza, incapacità, o rifiuto dei soggetti (indicati dall'articolo 139 del codice di procedura civile) ritenuti idonei a ritirarlo in sua vece, la notifica si effettua depositando l'atto nella sede del Comune dove ...
La notifica indiretta per compiuta giacenza degli atti inviati al destinatario via posta
Com'è noto, in materia civile, tributaria, amministrativa e penale, l'ufficiale giudiziario può avvalersi del servizio postale per la notifica degli atti: si parla, allora, di notifica indiretta via posta (articolo 8 legge 890/1982). In questo caso, il termine per il perfezionamento della notifica dell'atto impositivo quando non sia stata possibile ...
Notifica della cartella esattoriale mediante raccomandata con avviso di ricevimento
La notifica della cartella esattoriale emessa per la riscossione di sanzioni amministrative è disciplinata dall'articolo 26 del dpr 602/1973: pertanto la notifica può essere eseguita direttamente da parte dell'esattore mediante raccomandata con avviso di ricevimento. In tema di riscossione delle imposte, la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca