Pignoramento per assegno di mantenimento non versato

Se il giudice definisce che io debba passare 800 euro di assegni a mia moglie, l’azienda ogni mese è tenuta a decurtare dallo stipendio la quota del mantenimento. Questo non risulta già come un pignoramento dello stipendio? Sulla busta paga risulterà che io non posso usufruire di quella cifra perché destinata ad altro uso.

Mi riferisco a questa discussione.

Dopo un accordo di separazione personale omologato o una sentenza giudiziale di separazione, viene fissata l’entità dell’assegno di mantenimento da corrispondere al coniuge separato.

Solo in caso di inadempimento da parte del coniuge obbligato segue l’azione esecutiva del coniuge beneficiario dell’assegno.

Tale azione esecutiva si risolve in un pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro o l’INPS laddove il coniuge obbligato sia, rispettivamente, lavoratore dipendente o pensionato.

Vengono, invece, necessariamente avviate altre procedure di pignoramento, quando il coniuge obbligato è un lavoratore autonomo.

Basta riflettere sulla circostanza che a separarsi non sono solo impiegati ed operai.

In sostanza, l’obbligo di corrispondere un assegno di mantenimento al coniuge separato non implica, di per sè, una ingiunzione di pignoramento presso il datore di lavoro o presso l’istituto previdenziale.

E il giudice quando è chiamato a verificare l’ammissibilità di un pignoramento successivo, ovvero se esso comporta il prelievo di un importo complessivo superiore alla metà dello stipendio del debitore, può solo prendere in considerazione i pignoramenti e le cessioni già in corso.

23 Marzo 2015 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Io verso assegno di mantenimento al coniuge separato e temo che subirò pignoramento in busta paga per un prestito non rimborsato » Se subissi pignoramento per credito alimentare prima del pignoramento per credito ordinario salverei qualcosa della mia retribuzione mensile?
Nei giorni scorsi ho ricevuto decreto ingiuntivo da una finanziaria: sicuramente faranno il pignoramento, però la mia busta paga è composta da varie voci per esempio stipendio tabellare, indennità varie, assegni famigliari. Va tutto calcolato nella quota del quinto pignorabile oppure l'ufficio stipendio comunicherà solo lo stipendio tabellare con le varie trattenute irpef e addizionali comunali e regionali? Visto che sono separato dal 2012 e verso 800 € per assegni di mantenimento conviene far fare pignoramento da mia moglie per abbassare ulteriormente l'importo pignorabile? ...

Ancora su separazione personale e pignoramento assegno di mantenimento
In riferimento a questa discussione c'è qualcosa che non mi torna. Nel mio caso specifico sarà l'azienda stessa che ogni mese effettuerà un bonifico a mia moglie della quota del mantenimento. Quindi non sarò io a darli ma l'azienda. Mi chiedo: questa procedura è già un pignoramento, dato che io ogni mese avrò a mia disposizione la metà dello stipendio? ...

Con lo stipendio corrispondo mensilmente un assegno di mantenimento ai figli - Cosa mi rimane della busta paga in caso di pignoramento esattoriale ed ordinario?
Percepisco euro 1250 da lavoratore dipendente: pago mantenimento per figli di 650 euro mensili e mi rimangono 600 euro. In caso di possibile pignoramento dallo stipendio da parte di agenzia entrate e del condominio, equivalente a due volte il quinto, il giudice terrà conto dell'assegno di mantenimento dei figli prevalendolo e lasciandomi il minimo vitale della metà dello stipendio? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento per assegno di mantenimento non versato