Pignoramento immobiliare per accollo mutuo non pagato dal debitore accollato

Argomenti correlati:

Proprio in questi giorni è arrivato un atto di pignoramento immobiliare per la casa da me acquistata circa dieci anni fa: l’acquisto era stato effettuato con un accollo passivo dalla parta venditrice, a me (parte acquirente) di un mutuo ipotecario relativo alla proprietà. La parte venditrice non ha mai pagato il mutuo e quindi il pignoramento è stato effettuato a me come “accollante”. Non ricordo se sull’atto di compravendita si facesse riferimento alla cosa, ora la mia domanda è: c’è qualcosa che posso fare? Trovo la situazione assurda, non ho debiti ed ho perfino finito di pagare la casa.

Ci troviamo nel caso in cui la banca eroga un prestito al debitore (il venditore, nella fattispecie), e il venditore successivamente “accolla” (cioè trasferisce) gli obblighi assunti ad un terzo (l’acquirente).

L’operazione di trasferimento del debito assume la denominazione di accollo, il venditore viene indicato come debitore accollato e l’acquirente viene definito come debitore accollante.

La banca, dal canto suo, può aderire o meno all’accollo. La mancata adesione all’accollo da parte della banca (come sicuramente avvenuto nel caso in esame) ha come conseguenza la rilevanza esclusivamente interna (ai rapporti tra accollato ed accollante) dell’accollo. L’accollo si definisce, in questo caso, anche interno.

Il debitore accollato (il venditore, nella fattispecie) conviene con il terzo accollante (l’acquirente) l’assunzione (in senso puramente economico) del debito da parte di quest’ultimo, sicché l’acquirente assolve il proprio obbligo adempiendo direttamente in veste di terzo (ovvero rimborsando le somme pagate al debitore accollato che ha adempiuto).

E’ evidente che nella situazione descritta è l’accollante che ha tutto l’interesse ad adempiere pagando le rate del mutuo, pena le successive azioni di pignoramento e di espropriazione dell’immobile acquistato.

Se ne conclude che l’unica opzione che resta all’acquirente debitore accollante, per evitare l’espropriazione, è la conversione del pignoramento (pagamento del debito e delle spese di procedura in unica soluzione) oppure ricercare con la banca una soluzione transattiva, (anche rateale) per il rimborso del debito nel frattempo accumulato.

9 Agosto 2018 · Giorgio Martini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento per accollo mutuo non pagato
A seguito del pignoramento a me notificato in quanto accollante di un mutuo ipotecario non pagato, ho alcune domande: L'atto notarile per l'acquisto della casa è stato fatto più di dieci anni fa: tale debito non è dunque prescritto? In tutti i dieci anni non ho mai ricevuto comunicazioni rispetto al fatto che il mutuo non veniva pagato, né decreti ingiuntivi, né precetti. nulla. E' corretto il pignoramento? il fatto dell'accollo è si scritto sull'atto notarile, ma non esiste documentazione bancaria che attesti la cosa, o che parli di un eventuale rata, o altro. Non era necessaria? ...

Accollo cumulativo del mutuo - Il rischio che corre il debitore accollato
Ho venduto qualche anno fa un appartamento e l'acquirente si è accollato il mutuo ed io risulto accollato con formula cumulativa. Alla banca mi hanno detto che per ottenere la liberatoria mi devo accordare con l'acquirente affinché fornisca un nuovo garante. Volevo gentilmente sapere quale sarà la mia situazione in caso che l'acquirente decidesse di vendere l'appartamento a terzi. Dovrò fare da garante per sempre oppure potrò liberarmi? Grazie per la risposta ...

Acquisto casa con accollo - Come funziona l'accollo del mutuo?
A giugno 2016 io e mia moglie abbiamo acquistato un immobile (ora nostra dimora) con accollo del mutuo. Il giorno della stipula abbiamo versato, tramite bonifico, la somma dovuta per arrivare al prezzo pattuito e il resto con accollo mutuo. Abbiamo aperto un c/c presso la banca del mutuo. La banca però. non ha accollato il mutuo perché reddito insufficiente. Ora il venditore si ritrova con un mutuo e non può acquistare un altra casa. L'alto giorno mi è arrivata una lettera dal suo avvocato chiedendomi di pagare il mutuo entro 15 giorni scrivendo in oggetto: diffida ad adempiere. Ora ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento immobiliare per accollo mutuo non pagato dal debitore accollato