Nel redigere l'atto di pignoramento quale logica devo seguire per individuare gli immobili da pignorare se il debitore ne possiede più di uno?

Avendo un credito di 20000 euro, e un elenco di immobili particolarmente corposo del debitore, nel redigere l'atto di pignoramento quale logica devo seguire per individuare gli immobili da pignorare?

Può pignorarli tutti, se ritiene di poter investire nell'anticipazione delle spese, costringendo il debitore a ricorrere alla conversione del pignoramento ex articolo 495 del codice di procedura civile, in base al quale prima che sia disposta la vendita, il debitore può chiedere di sostituire agli immobili pignorati una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all'importo dovuto al creditore pignorante, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese.

Peraltro, il creditore pignorante è legittimato ad espropriare più di quanto sarebbe necessario per soddisfare il suo credito e il giudice cui sia richiesta la riduzione del pignoramento deve tener conto di questa eventualità nell'esercizio del potere discrezionale di cui all'articolo 496 del codice di procedura civile, senza che possa ritenersi sussistente l'illegittimità del procedimento per il solo fatto del pignoramento di beni immobili in eccesso (Cassazione sentenza 3952/2006).

23 aprile 2018 · Annapaola Ferri

Se volessi pignorare tutti i beni che ho individuato, le spese a quanto ammonterebbero?

Per la trascrizione di ciascun atto vanno pagati l'imposta di bollo (59 euro), l'imposta ipotecaria (200 euro) e la tassa ipotecaria (40 euro). Naturalmente sono esclusi i costi di espropriazione (spese di custodia, stima peritale CTU) dal momento che si confida nella conversione del pignoramento da parte del debitore. Le spese legali dipendono dal professionista a cui si è affidato ed a questi va richiesto un preventivo.

23 aprile 2018 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

atti di pignoramento immobiliare
conversione del pignoramento
pignoramento immobiliare procedura

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il creditore può pignorare il bene donato o reso indisponibile dal debitore (trust, fondo patrimoniale, vincolo di destinazione) senza procedere alla revocatoria dell'atto
Il creditore che sia pregiudicato da un atto del debitore, di costituzione di vincolo di indisponibilità o di alienazione, che ha per oggetto beni immobili o mobili iscritti in pubblici registri, compiuto a titolo gratuito successivamente al sorgere del credito, può procedere, munito di titolo esecutivo, a esecuzione forzata, ancorchè ...
Il creditore non può pignorare i versamenti del debitore finalizzati a ridurre lo scoperto in conto corrente
In tema di pignoramento del conto corrente, il creditore può direttamente pignorare somme che siano nella diretta disponibilità del proprio debitore, ma non può pignorare i singoli versamenti effettuati dal debitore prima e dopo il pignoramento e finalizzati a ridurre lo scoperto di conto corrente. In pratica se il conto ...
Pignoramento presso terzi e cessione dei crediti del debitore esecutato
La cessione di un credito, sia in modalità pro solvendo che in quella pro soluto, è opponibile ai creditori del soggetto cedente sottoposto ad azione esecutiva, soltanto se notificata al debitore ceduto con atto avente data certa in epoca anteriore al pignoramento. In pratica, gli atti di alienazione o di ...
La ricerca telematica dei beni del debitore da sottoporre a pignoramento ed espropriazione
Su istanza del creditore procedente, il presidente del tribunale del luogo in cui il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede, verificato il diritto della parte istante a procedere ad esecuzione forzata, autorizza la ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare. Il presidente del tribunale ...
Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca