Mio fratello debitore dello Stato e comproprietario con me e nostra madre per quote dell'appartamento che fu di nostro padre - Cosa fare per evitare l'espropriazione?

Come un fulmine a ciel sereno ho saputo che mio fratello, titolare di ditta individuale, è debitore al fisco di una somma di quasi 300 mila euro, tra tasse non pagate e interessi vari, accumulatasi in vari anni. Lui abita in un appartamento in affitto con la sua famiglia. Nello stesso comune c'è la casa di proprietà dei nostri genitori, nella quale abita solo nostra madre. Nostro padre è scomparso alcuni anni fa.

Io risiedo in altro comune. Mio fratello è quindi comproprietario per 1/6 dell'appartamento. Io di un altro sesto e 4/6 di nostra madre. Ho letto che il giudice potrebbe pignorare non solo la quota del debitore, ma anche tutto l'appartamento, cosa che distruggerebbe la nostra vita. Cosa fare? Conviene che mio fratello prenda la residenza nell'appartamento di famiglia? Conviene che io ci riporti la mia residenza anagrafica, lasciando la mia casa in altro comune come seconda casa?

Se suo fratello debitore non possiede altre case, spostare la sua residenza nell'appartamento detenuto in comproprietà per un sesto potrebbe rappresentare una ottima soluzione tampone.

13 aprile 2018 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

casa - pignoramento espropriazione e vendita all'asta

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca