Come funziona il pignoramento di beni mobili non registrati (oggetti di casa)?

Coniugato, in regime di separazione dei beni, residente a indirizzo /città diversi dalla moglie, non separato legalmente.

Come può il creditore dimostrare che il centro di interessi del debitore sarebbe il domicilio della moglie e non il luogo di residenza?

Può il creditore attivare il pignoramento al domicilio del coniuge anche se il debitore è residente in altro luogo?

Il creditore che invia notifica a casa del coniuge, notifica che non viene ritirata, può desumere che il debitore è domiciliato presso il coniuge solo perché questi riceve l'avviso di giacenza? (avviso indirizzato al debitore, domiciliato presso il coniuge).

Quando per la soddisfazione del creditore procedente i beni assoggettati a pignoramento appaiono insufficienti l'ufficiale giudiziario invita il debitore ad indicare ulteriori beni utilmente pignorabili, i luoghi in cui si trovano ovvero le generalità dei terzi debitori, avvertendolo della sanzione prevista per l'omessa o falsa dichiarazione (articolo 492 del codice di procedura civile).

Al momento in cui viene notificato l'atto di pignoramento al debitore si presume che sia nota la sua residenza anagrafica o che si possa risalire ad essa partendo dalla residenza anagrafica in cui è stato notificato il decreto ingiuntivo ed il successivo atto di precetto.

Inoltre, attraverso la consultazione del certificato di residenza del debitore e dell'atto di matrimonio, il creditore può risalire al domicilio del coniuge ed effettuarvi il pignoramento considerandolo domicilio del debitore (se il coniuge non è legalmente separato).

2 luglio 2017 · Simone di Saintjust

Altre discussioni simili nel forum

notifica atti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca