Pignoramento conto corrente con saldo a zero – Cosa succede in questo caso?

Vorrei sapere nel caso in cui il saldo del conto corrente sia a zero, cosa accade quando la banca riceve l’atto di pignoramento presso terzi? I successivi versamenti verranno bloccati? Per sempre? Il debitore conoscerà la notificazione dell’atto alla banca?
Consigliate di tenere il conto a zero o lasciare pochi euro? Io ricevo pochi pagamenti all’anno che prontamente vengono ritirati in contanti. Vorrei evitare che dopo il pignoramento questi venissero bloccati per mia ignoranza.

Una volta ricevuta la notifica dell’atto di pignoramento contenente l’intimazione a non disporre del credito, la banca è obbligata per legge a sottrarre, alla disponibilità del debitore esecutato, il credito fino a concorrenza della somma indicata in precetto aumentata della metà (pignoramento ordinario) oppure fino a concorrenza del credito per cui si procede (nel caso di pignoramento esattoriale), assumendo su di sé gli obblighi propri del custode.

Naturalmente, anche al debitore sottoposto ad azione esecutiva, titolare del conto corrente, viene notificato l’atto di pignoramento.

Dopo il blocco della somma pignorata (anche in caso di pignoramento infruttuoso) l’operatività del conto corrente riprende normalmente.

3 Febbraio 2017 · Simonetta Folliero

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?