Pignoramento dello stipendio per cartelle esattoriali non pagate riconducibili a contributi dovuti alla cassa forense e a tributi non versati


Argomenti correlati:

In caso di coesistenza di cartelle esattoriali riguardanti contributi dovuti alla cassa forense e tasse varie qual’è il massimo dello stipendio che può essere pignorato dall’agenzia delle entrate? Agenzia delle entrate può pignorare la prima casa per cartelle esattoriali riguardanti crediti privati?

Per debiti con la Pubblica Amministrazione (PA), per i quali agisce Agenzia delle Entrate Riscossione o qualsiasi altro concessionario locale, il massimo della trattenuta effettuata sullo stipendio (al netto degli oneri fiscali e contributivi) è, complessivamente, pari al 20%.

In altre parole, qualsiasi siano gli enti creditori della PA e qualsiasi sia l’entità del debito accumulato, il prelievo dallo stipendio non può superare il quinto della retribuzione percepita dal debitore.

1 Dicembre 2019 · Simone di Saintjust



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento dello stipendio per cartelle esattoriali non pagate riconducibili a contributi dovuti alla cassa forense e a tributi non versati