Pignoramento beni presso residenza debitore in caso di sua irreperibilità

Domanda di orghast
2 dicembre 2015 at 19:26

Mio fratello ha contratto un debito con il proprietario di una casa presso il quale era affittuario un anno fa.

Al momento mio fratello vive all'estero (ne ignoriamo il luogo), tuttavia risulta ancora residente in casa nostra.

Qualche giorno fa è arrivato un atto di precetto col quale il proprietario della casa ove mio fratello ha vissuto intima di pagare una certa somma entro dieci giorni dalla notifica dell'atto, pena l'esecuzione forzata (che immagino consista in un pignoramento).

Posto che, da voi apprendo, è possibile pignorare i beni mobili anche se non appartenenti al debitore (di fatto mio fratello non possiede nulla di pignorabile), vorrei sapere se per noi familiari è possibile tutelarci dal pignoramento dei beni di nostra proprietà (in alcuni casi dimostrabile, ma in altri no) togliendo la residenza a mio fratello.

Risposta di Annapaola Ferri
2 dicembre 2015 at 19:34

Stante l'avvenuta notifica del precetto, credo che recarsi all'anagrafe al più presto e denunciare l'irreperibilità del debitore dalla residenza dichiarata sia la cosa migliore da fare per evitare spiacevoli conseguenze.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Valenza giuridica di un contratto di comodato dei beni presenti presso la residenza del debitore in caso di pignoramento
In occasione di un pignoramento presso la propria residenza, il debitore esibisce all'ufficiale giudiziario un contratto di comodato, registrato in data anteriore al pignoramento, dal quale risulta che tutti i beni mobili, ivi presenti, appartengono ad un terzo. L'ufficiale giudiziario, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione numero 23625 ...
Opposizione a pignoramento esattoriale presso residenza o azienda del debitore
Il terzo che pretende avere la proprietà o altro diritto reale sui beni pignorati dal concessionario della riscossione può proporre opposizione con ricorso al giudice dell'esecuzione, prima che sia disposta la vendita o l'assegnazione dei beni, ovvero, prima della data fissata per il primo incanto. L'opposizione non può essere proposta ...
La presunzione legale di proprietà nel pignoramento presso la residenza del debitore
Nel “pignoramento mobiliare” presso il debitore  opera una “presunzione legale di appartenenza (o proprietà)” dei beni mobili presenti nella sua “casa” (o azienda o altro luogo a lui appartenente). Come sappiamo il pignoramento mobiliare è l'atto con cui si inizia l'espropriazione forzata che segue l'esistenza, e la notifica, di un ...
Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...

Spunti di discussione dal forum

Pignoramento prima casa del 50 per cento
Mio fratello è proprietario di un immobile al 50%, per il quale ha ricevuto atto di pignoramento con relativa esecuzione forzata da un suo creditore. Il 50% restante appartiene alla ex moglie con la quale non è più in comunione dei beni. Nella casa vive la figlia dei due. Come…
Mio padre indebitato e nullatenente vive con me – Possono pignorare i beni presenti a casa mia?
Mio padre libero professionista, ha problemi con il fisco derivanti da tasse sul lavoro non pagate (Irpef, IVA ed altro): l'ammontare di tutto verte sui 30 mila euro, debiti assunti per il sostentamento della famiglia. Mia madre casalinga guadagna qualcosa con qualche lavoretto in nero, mio fratello lavora a tempo…
Pignoramento dello stipendio a mio fratello
Mio fratello deve ad una banca circa 90 mila euro: a breve, presumo, la banca creditrice gli invierà un atto di precetto, al quale seguirà certamente il pignoramento di 1/5 del suo stipendio (circa 1230 euro netti). Ora, tramite scrittura privata, io, sua sorella, gli avevo elargito una somma di…
Mio fratello debitore vorrebbe prendere la residenza da me – Quali rischi corro?
Mio fratello, a seguito di rottura con la fidanzata, vorrebbe trasferirsi a casa dei miei genitori o mia (due abitazioni diverse) e contestualmente vorrebbe prendere la residenza presso la nuova abitazione. Effettuando il cambio di residenza presso di me o dei miei genitori pensionati quali rischi incorriamo noi familiari dato…
La banca può procedere con azione revocatoria dell’atto di vendita della casa effettuata quattro anni prima della notifica del decreto ingiuntivo?
In riferimento a questo quesito, vorrei fare alcune precisazioni: io e mio marito abbiamo rilasciato fideiussione, nell'ottobre 2012, a favore di mio fratello, per un mutuo ipotecario della banca per estinguere i suoi debiti, ma l'ipoteca è stata posta all'immobile di mio fratello (non di proprietà dei garanti), poi pignorato…

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti