Pignoramento immobiliare esattoriale ed altre questioni poco chiare

Ho debiti con agenzia delle entrate, la casa dove risiedo è intestata a mia moglie con donazione da me effettuata nel mese di novembre 2013, io come proprietà ho solo il 50% di un box categoria c6 nei pressi dell’abitazione in comproprietà con mia moglie. Per evitare eventuali pignoramenti mobiliari ho deciso di separarmi da mia moglie e di spostare la mia residenza in altro luogo: così facendo l’agenzia delle entrate potrebbe fare azione revocatoria dell’abitazione e io non avendo più la residenza, sottoporre a pignoramento la suddetta abitazione?

Secondo me ha sbagliato a cambiare residenza, dal momento che la prima casa, se non di lusso e se abitata dal debitore, non è pignorabile dal Concessionario della riscossione.

Per il resto, non si capisce in base a quale titolo vorrebbe pignorare la casa donata se l’atto di donazione fosse oggetto di azione revocatoria.

5 Aprile 2018 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Espropriazione forzata immobiliare di tipo esattoriale della prima ed unica casa del debitore - Quando il debitore può trasferirvi la residenza per evitare l'espropriazione?
Sono titolare di diritto di abitazione su una casa che da alcuni anni ho donato a mia moglie: per evitare pignoramento mobiliare di alcuni creditori ho trasferito la mia residenza in altro luogo. Mi chiedo se agenzia entrate dovesse citarmi in revocatoria (i termini di prescrizione non sono ancora scaduti) potrei nel corso del giudizio ritornare a prendere la residenza nella casa donata che tornerebbe ad essere quindi la mia prima e unica casa di residenza e quindi nel caso agenzia entrate dovesse vincere la revocatoria sarebbe comunque impignorabile visto che sarebbe la mia unica casa di residenza. ...

Ipoteca esattoriale sull'usufrutto riservato al debitore
Nel 1997 io e mia moglie, con atto notarile e regolare trascrizione, abbiamo donato un appartamento ai nostri figli riservandoci il diritto di usufrutto con accrescimento e, a quel tempo, non avevo alcun debito. Qualche giorno, a causa di debiti contratti con l'Agenzia dal 2007 per importo superiore a 50 mila euro, (notificati nel 2013) Riscossione Sicilia mi ha notificato una comunicazione preventiva di ipoteca. Desidero sapere se è legittimata a farlo. ...

Contenzioso con Agenzia delle entrate, possibile debito futuro sancito per sentenza e rinuncia ad azione di riduzione delle disposizioni testamentarie per il ripristino della propria quota di legittima
Ho alcuni contenziosi tributari in corso con l'Agenzia delle Entrate, attualmente in Cassazione (ho vinto il secondo grado di tutti i contenziosi). Recentemente è mancato mio marito che ha lasciato un testamento olografo nominando mio figlio erede universale (io e mio figlio siamo gli unici 2 eredi). Sono d'accordo con la volontà espressa da mio marito, quindi ho redatto un atto dal notaio in cui dichiaro di rinunciare a qualsiasi pretesa e/o azione nei confronti di mio figlio (avrei infatti avuto diritto come legittima ad 1/3 dell'eredità). Mio marito non ha lasciato alcun debito e neanche mio figlio ha debiti. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento immobiliare esattoriale ed altre questioni poco chiare