Reddito di cittadinanza – Rifiuto delle tre offerte di lavoro, sottoscrizione della DID e altro

Ho tre quesiti in merito al RDC:
1) Se , rifiutando le tre offerte di lavoro congrue, perdo l’RDC posso, dopo un po’ di tempo, rifare la domanda per ottenerlo?
2) Se dopo i 18 mesi richiedo nuovamente l’RDC bisogna nuovamente sottoscrivere la DID oppure è sempre valida la prima?
3) Che fare nel caso in cui le condizioni sono cambiate (esempio: un componente del nucleo inizia a frequentare un regolare corso di studi)?

1) Se vengono rifiutate le tre offerte di lavoro congrue il beneficio decade (viene revocato), e non potrà essere rinnovato;

2) In caso di rinnovo del beneficio (non decaduto) dopo diciotto mesi, non è necessario sottoscrivere una nuova DID: deve essere accettata, a pena di decadenza dal beneficio, la prima offerta utile di lavoro congrua (in tale evenienza, e’ congrua un’offerta ovunque sia collocata nel territorio italiano, anche nel caso si tratti di prima offerta);

3) Alcune specifiche variazioni patrimoniali, reddituali e lavorative dei componenti il nucleo familiare, in corso di fruizione del RdC/PdC, vanno comunicate all’INPS con modello RdC/PdC – Com in forma estesa entro 30 giorni dall’evento, ove non diversamente specificato, pena decadenza dal beneficio. Qualora un componente del nucleo iniziasse a frequentare un regolare corso di studi in corso di fruizione del beneficio, comunicherà direttamente al Centro per l’Impiego, in caso di offerte congrue di lavoro, il diritto all’esenzione maturato con l’iscrizione e la frequenza ad un regolare corso di studi.

2 Gennaio 2021 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Conseguenze rifiuto lavoro per Reddito di Cittadinanza - Decadenza dal beneficio o anche restituzione di quanto al momento percepito?
Sono una mamma dunque bambini (genitore naturale non convivente) non lavoratrice e abitante con mia mamma: vorrei percepire il reddito di cittadinanza ma siccome mio figlio più grandicello con 104 deve fare ancora delle cure fuori regione, sono un po' incerta. Volevo sapere nel caso del terzo rifiuto (perché impossibilitata) se il decreto prevede oltre l'interruzione del beneficio, anche la restituzione retroattiva dei soldi. ...

Reddito di Cittadinanza e Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) al lavoro - Casi di esenzione
Ho alcuni dubbi su cosa fare dopo aver ritirato carta rdc: Devo sottoscrivere in autonomia la DID oppure aspetto di essere convocato dai centri per l'impiego? In caso di sottoscrizione in autonomia, entro quanto tempo va fatto? Ho letto che possono essere esonerati dalla dichiarazione di disponibilità al lavoro coloro che frequentano corsi di formazione: la frequenza di corsi di formazione è una decisione mia oppure spetta ai centri per l'impiego decidere? Nel caso in cui volessi frequentare corsi di formazione, a quali posso iscrivermi? Esistono elenchi regionali? Quanto durano i corsi? ...

Reddito di cittadinanza - Cosa sono il patto per il lavoro ed il patto per l'inclusione sociale?
Mi è parso di capire che siamo arrivati a destinazione per quanto riguarda l'istituzione del beneficio del reddito di cittadinanza: purtroppo, almeno per quanto mi concerne, alcuni punti non sono del tutto chiari. Potreste spiegarmi cosa sono, ad esempio, il patto per il lavoro ed il patto per l'inclusione sociale che il beneficiario deve sottoscrivere? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza – Rifiuto delle tre offerte di lavoro, sottoscrizione della DID e altro