Pensione – Recupero da parte di INPS delle detrazioni di imposta concesse e non dovute per figlio non più a carico

Nel controllare la rata pensione di novembre 2019 ho constatato una decurtazione di euro 400: l’impiegato Inps ha chiarito che, dato che uno dei tre figli non risulta più a mio carico fiscale da settembre. Inps ha provveduto al recupero delle imposte arretrate versate, sui 650 euro: 400 novembre restante dicembre. La rata pensione mensile è di euro 1.250; sulla stessa c’è la cessione del quinto e un recupero obbligatorio; totale da percepire in novembre euro 850. Il recupero poteva essere gestito con più elasticità in modo da non gravare molto sul netto?

La trattenuta sulla pensione per il recupero di indebiti pensionistici è pari al 20% del rateo mensile (al netto degli oneri fiscali): il calcolo va effettuato, però, sull’importo al lordo della rata di rimborso del prestito dietro cessione del quinto e del recupero obbligatorio.

Bisogna anche considerare che i 400 euro accreditati in meno a novembre tengono conto cumulativamente della trattenuta per recuperare l’indebito maturato a settembre e ottobre nonché del minore importo del reteo pensionistico di novembre, che non beneficia più delle detrazione fiscale per il figlio a carico.

26 Ottobre 2019 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quali sono le modalità di recupero delle somme erogate dall'INPS ed indebitamente percepite?
Sono pensionata di reversibilità: nel 2013 feci domanda cartacea all'INPS (ex gestione INPDAP) per gli Assegni al Nucleo Familiare (ANF), non sapevo nè se mi sarebbero toccati nè se non mi sarebbero toccati. Ho pensato al massimo rifiutano la domanda. Nel giugno 2013 mi pagano gli ANF assegni al nucleo familiare con cinque anni di arretrati. Me li pagano fino a dicembre 2015 Ora cosa succede? Succede che l'INPS lunedì mi dice che fli ANF assegni al nucleo familiare non mi spettavano. Perché? Perché la pensione di reversibilità mia non c'entra nulla con i miei figli. Ovvero mio marito ...

Recupero indebiti pensionistici INPS a carico degli eredi - Cosa dobbiamo fare?
Ho ricevuto una raccomandata ar da parte dell'inps in qualità di erede: l'inps mi informa che dal 01 giugno 2010 al 30 aprile 2013 sulla pensione di mio padre eliminata per decesso, è stata corrisposta la somma di euro 417,08 non spettante per i seguenti motivi: sono state riscosse rate di prestazione in misura superiore a quella spettante; è stata corrisposta la maggiorazione sociale o l'aumento sociale della pensione non spettante a causa del possesso di redditi di importo superiore ai limiti stabiliti dalla legge. Scrive ancora che l'istituto per legge, deve procedere al recupero della predetta somma rivolgendosi anche ...

Recupero crediti INPS sugli arretrati di pensione tramite compensazione - L'indebito di condotta
Sono vedova da 4 mesi e percepisco pensione ai superstiti di euro 513: mio marito nel 2012, aveva prelevato dal c/c di sua madre, appena deceduta, una somma riguardante arretrati di invalidità e di accompagno della stessa. Naturalmente l'INPS ha preteso la restituzione dell'intero importo, ma non ha mai potuto rivalersi su nulla. Nel 2018, però, mio marito poi deceduto causa leucemia, ricevette arretrati di accompagnamento per un totale di 2067 euro, interamente recuperato dall'INPS. Essendo l'unica fonte di reddito mia e di mio marito, è normale l'atto dell'inps ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pensione – Recupero da parte di INPS delle detrazioni di imposta concesse e non dovute per figlio non più a carico