Pensione pignorata - Si può chiedere il ricalcolo della quota pignorabile secondo la nuova vigente normativa?

All'inizio dello scorso anno il Giudice di merito ha concesso il pignoramento della mia pensione, in atto presso l'INPS fino alla fine del 2020. Ciò sulla base della vigente normativa del momento.

Successivamente, la Suprema Corte di Cassazione ha definito una diversa valutazione della quota pignorabile, a me più favorevole, per la cui applicazione ho chiesto al competente funzionario INPS.

Il cortesissimo suo netto diniego si basa sulla dichiarata Sua necessità di ricevere un nuovo decreto - di rettifica - da parte del giudice del pignoramento.

In via informale, Ho chiesto ad alcuni legali che non condividono tale diniego, poiché, a loro avviso, l'INPS dovrebbe aggiornare automaticamente la quota pignorata, a far data dalla entrata in vigore del su indicato parere della Corte, evitandomi un inutile onerosissimo accesso al già intasatissimo ed inefficiente Tribunale Romano.

A Vostro richiesto parere come stanno effettivamente le cose?

Come debbo realmente comportarmi per ottenere, con i dovuti arretrati,la sancita riduzione della trattenuta?

Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza, non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente alla misura massima mensile dell'assegno sociale, aumentato della metà

Così recita il testo dell'articolo 545 del codice di procedura civile dopo le modifiche apportate dall'articolo 13 del decreto legge 83/2015 in tema di Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell'amministrazione giudiziaria.

La stessa legge, con l'articolo 23 (Disposizioni transitorie e finali) stabilisce che le disposizioni di cui all'articolo 13, si applicano esclusivamente alle procedure esecutive iniziate successivamente alla data di entrata in vigore del decreto e precisamente a partire dal 27 giugno 2015.

Per le procedure esecutive iniziate entro questa data, il minimo vitale impignorabile, così come stabilito da giurisprudenza consolidata, resta fissato in un importo pari al solo assegno sociale (senza aumento del 50%).

20 ottobre 2016 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento pensione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La nuova quota impignorabile della pensione (minimo vitale) è pari all'assegno sociale aumentato della metà
Com'è noto, per la determinazione della componente assoggettabile a pignoramento le cose sono differenti a seconda che si tratti di pensioni o stipendi. Per le pensioni entra in gioco il cosiddetto “minimo vitale impignorabile”: al pensionato, infatti, è stata riconosciuta fino ad oggi, in sede giudiziale di merito e di ...
Annullato dal Tribunale il pignoramento del conto corrente invece del quinto della pensione
Accade a Pesaro dove un pensionato ha subito il pignoramento da Equitalia dell'intero conto corrente, invece della sola quota mensile prevista dalla legge. Con i conseguenti prevedibili disagi: nessuna risorsa per mangiare e pagare le bollette. I debiti del pensionato erano riconducibili a versamenti contributivi non effettuati all'INPS nel corso ...
Calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio - Esempi pratici
Per comprendere appieno i meccanismi di calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio bisogna partire innanzitutto dalla classificazione dei debiti assunti nei confronti del soggetto procedente. Parliamo di debiti ordinari quando il creditore è una banca, un privato o una finanziaria. Siamo quindi nel novero dei prestiti concessi e non ...
Divorzio » Come si calcola la quota del TFR che spetta all'ex moglie?
In tema di separazione e divorzio, come è calcolata la quota del TFR spettante alla ex moglie? Nel procedimento di divorzio la quota di Tfr che spetta alla ex moglie va quantificata sulla scorta del Tfr netto corrisposto in precedenza al marito. Infatti, l'articolo 2120 Cc ammette il lavoratore a ...
Eredità e successione - Azione di riduzione delle disposizioni lesive della quota di legittima, riunione fittizia, reintegrazione della quota di eredità riservata al legittimario e conguaglio in denaro
L'azione di riduzione delle disposizioni lesive della quota di legittima ha natura personale, sicché nell'ipotesi in cui il relativo obbligo di restituzione debba essere posto a carico di più persone, su un medesimo bene ad esse donato o attribuito per quote ideali, la riduzione deve operarsi, nei confronti dei vari ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca