Pensione di cittadinanza vs assegno sociale


ho 71 anni e percepisco assegno sociale di 453 euro + 190 euro per un totale di 645 euro al mese. se faccio domanda per pensione di cittadinanza, quanto percepiro’ con questa? assegno sociale viene cancellato o rimane? grazie per la risposta

Qualora il nucleo familiare sia formato esclusivamente da soggetti con età età pari o superiore a 67 anni, si parte da un valore teorico del beneficio corrisposto per la pensione di cittadinanza pari a 630 euro al mese per un solo componente del nucleo familiare, incrementata di 252 euro per ogni componente aggiuntivo del nucleo familiare, fino ad un massimo di mille e 323 euro al mese.

Se il nucleo familiare, composto da sessantacinquenni o ultra sessantacinquenni, risiede in una abitazione in locazione, il valore teorico del beneficio si arricchirà di un ulteriore contributo pari a 150 euro.

Se il nucleo familiare risiede in una abitazione di proprietà, per la quale è in corso il pagamento di un mutuo, il valore teorico del beneficio si arricchirà di un ulteriore contributo pari a 150 euro.

L’importo dell’assegno per il 2020 è pari a 459,83 euro per 13 mensilità. Il limite di reddito è pari a 5.977,79 euro annui per un soggetto non coniugato. Nella formazione del reddito soglia si computa anche la pensione di cittadinanza rimanendo esclusi solo i trattamenti di fine rapporto e le anticipazioni sui trattamenti stessi; il reddito della casa di abitazione; le competenze arretrate soggette a tassazione separata; le indennità di accompagnamento per invalidi civili, ciechi civili e le indennità di comunicazione per i sordi; l’assegno vitalizio erogato agli ex combattenti della guerra 1915-1918; gli arretrati di lavoro dipendente prestato all’estero.

In pratica, con la pensione di cittadinanza l’assegno sociale si riduce a zero.

7 Agosto 2020 · Genny Manfredi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?