Devastato dalle finanziarie

Da dove iniziare: 1.250 € di pensione,960 € di rate,un padre devastato dalle finanziare!

Da poco tempo ho scoperto la situazione debitoria di mio padre. Parliamo di un uomo di 69 anni che vive solo di pensione Inps, invalido e da sempre senza alcuna proprietà.

Incredibilmente a quest'uomo gli sono stati erogati prestiti per circa 70.000 €. Il totale del debito con le finanziare ammonta a circa 56.000 € e oggi si trova a pagare rate mensili di 960 € con una pensione di 1.230 €.

Le “signore” finanziarie gli hanno “intrappolato” l'80% della pensione!

Cari amici è ovvio che non giustifico mio padre che ha chiesto soldi... Ma credetemi prestare tanti soldi a questo “profilo di uomo/cliente” è stato come rubare le caramelle a un bambino.
Provo un enorme rancore per quelle finanziare che nel sovra-indebitare quest’uomo hanno contribuito a distruggerlo nel fisico, nella mente e nello spirito. Un anziano che non ha ne tempo e ne forza per reagire.

Scusate lo sfogo. Detto questo vi chiedo:

1) Le finanziarie possono indebitare un pensionato fino all'80% del suo reddito (920 € su 1.230 €)?

2) Considerando l'età, la sua prospettiva di vita, le spese mediche che dovrà affrontare, l'affitto, le utenze, una cessione di 1/5 già in essere… insomma considerando le sue VERE esigenze minime di vita cosa rischia mio padre se non paga a nessuno?

Grazie mille per il vostro cortese aiuto.

Ps. il dettaglio dei prestiti:

- Nel 2006. Fido da saldare di 700 €. Rata mensile: 50 €
- Nel 2006. Carta di credito Oney con un debito da saldare 3.400 €. Rata mensile: 80 €.
- Nel 2007. Carta di credito Findomestic con un debito da saldare 5.000 €. Rata mensile: 200 €.
- Nel 2008. Prestito Personale Compass. Cessione di 1/5 con un debito di 15.000 €. Rata mensile: 225 €.
- Nel 2008. Prestito Finalizzato Santander per la macchina con 7.500 €. Rata mensile: 194 €.
- Nel 2009. Prestito Personale Deutsche Bank con un debito da saldare di 4.500 €. Rata mensile: 138 €.
- Nel 2011. Prestito Finalizzato con Tim per comprare un Pc di 700 €. Rata mensile: 20 €.
- Nel 2011. Prestito Pesolanale Agos Ducato con un debito da saldare 16.000 €. Rata mensile: 113 €.

Ecco il totale: 1.250 € di pensione… 960 € di rate…

Se suo padre smette di pagare, gli pignoreranno un quinto della pensione. Forse, e al massimo. Cioè, se gli va proprio male, 250 euro al mese. Che pagherà, gli auguro, vita natural durante.

Ma lei figlio, nel giorno in cui suo padre venisse a mancare, dovrà rinunciare formalmente all'eredità. Altrimenti un eventuale residuo dei debiti contratti e non pagati con il pignoramento del quinto della pensione, resteranno a suo carico.

4 novembre 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cessione del quinto » Piccolo prontuario per il debitore
La Cessione del quinto è un prestito personale con massima libertà di utilizzo della somma ricevuta. Il richiedente in cambio “cede” una parte del suo stipendio o della sua pensione (al massimo di un quinto) autorizzando il suo datore di lavoro a trattenere ogni mese dalla busta paga o dalla ...
Contratti di prestito – rinnovo della cessione del quinto
Il lavoratore dipendente che ha in corso una cessione del quinto può chiederne il rinnovo della cessione prima della data di scadenza. Questa è una caratteristica della cessione del quinto che può risultare molto importante. Procedere al rinnovo della cessione significa erogare un nuovo finanziamento che viene in parte utilizzato ...
Cessione del quinto » Istruzioni per l'uso
La cessione del quinto dello stipendio: di cosa si tratta? Ecco un piccolo vademecum per il debitore. La cessione del quinto è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. La cessione del quinto: generalità La Cessione del ...
TAEG
Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) si pone l'obiettivo di rappresentare nel modo più completo ed esatto possibile il costo di un finanziamento. Si tratta di un tasso puramente virtuale. Non viene infatti utilizzato per calcolare le rate. Piuttosto è un indicatore, una cifra in grado di dichiarare il costo ...
Mutuo a tasso fisso e rata crescente
Il mutuo a tasso fisso e rata crescente è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso fisso e rata crescente consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca