Patente scaduta da più di tre anni - Torno a guidare per lavoro: dovrò fare gli esami di nuovo?

Ho cinquantacinque anni e da qualche anno non guido più: non mi è mai piaciuto e non ne ho mai avuto particolarmente bisogno, dato che tutti in famiglia sono patentati e lavoravo vicino casa.

Purtroppo, però, dopo vent'anni il negozio dove lavoravo è fallito.

Ora, dopo accurate ricerche, sono riuscito a trovare lavoro come autista di un furgone addetto ai traslochi.

Il fatto è che la mia patente è scaduta da più di tre anni e non mi sono mai preoccupato, fin ora, di rinnovarla.

Ora che succede, dovrò risvolgere da capo gli esami?

In realtà, la patente può essere sempre rinnovata, anche se è trascorso tanto tempo dalla sua scadenza e dal mancato rinnovo.

D'altro canto, però, c'è da sapere che dopo 3 anni, gli uffici della Motorizzazione possono, a loro discrezione, disporre la revisione della patente al fine di accertare se sussiste ancora l'idoneità fisica e le abilità teorico-pratiche richieste per condurre un veicolo.

La revisione della patente non scatta in automatico ogni qualvolta venga oltrepassato il limite dei tre anni dalla scadenza, ma può essere eventualmente disposta solo dopo una valutazione caso per caso, tenendo conto anche delle motivazioni prospettate dal richiedente per giustificare il ritardo.

Infatti, la revisione della patente può essere disposta per verificare l'idoneità fisica (in tal caso il richiedente si deve sottoporre a visita medica) oppure per verificare le conoscenze teoriche e le abilità alla guida (in tal caso bisogna sostenere nuovamente i quiz e la prova pratica).

In questo secondo caso si apre una trafila ben nota: prima i quiz, che è possibile affrontare tramite una scuola guida oppure da privatista presso gli uffici della Motorizzazione Civile; poi la guida su strada, da effettuare su un veicolo corrispondente alla categoria per la quale è stata rilasciata la patente in revisione.

Il rinnovo delle patenti scadute da oltre tre anni, comunque, non può essere effettuato con modalità telematica, ma direttamente presso gli uffici della Motorizzazione Civile.

Da un punto di vista pratico, chi ha la patente scaduta da più di 3 anni deve presentarsi presso la Motorizzazione Civile chiedendo il rinnovo della patente e il duplicato.

Gli uffici preposti emettono il nuovo documento di guida e inviano una segnalazione all'ufficio provinciale competente, evidenziando che sono trascorsi più di 3 anni dalla scadenza.

L'ufficio che riceve la segnalazione deve quindi stabilire se è opportuno sottoporre il richiedente alla revisione della patente.

Se l'ufficio decide per la revisione, deve inviare al cittadino un avviso di avvio del procedimento, per consentirgli di presentare eventuali dichiarazioni o documentazione.

Il procedimento di revisione equivale a rifare gli esami.

La buona notizia, per lei, è che non si applica in tutti i casi in cui la patente sia scaduta da più di 3 anni, ma solo in quelli in cui l'ufficio preposto lo ritenga necessario, valutato il singolo caso in tutti i suoi elementi.

7 dicembre 2017 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rinnovo patente scaduta e duplicazione patente smarrita o rubata

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Patente scaduta e rinnovo » Come fare per recuperare la patente in caso di ritiro
Durante il corso della vita, può capitare che la patente di guida venga ritirata. Ad esempio il ritiro può avvenire, quando, per una dimenticanza, ci si scorda di effettuare il rinnovo e si continua a circolare con la patente scaduta. All'interno dell'articolo, faremo chiarezza su quando effettuare il rinnovo ed ...
Patente scaduta da oltre tre anni » Come muoversi per il rinnovo ed evitare la revisione
Si può rinnovare la patente B scaduta da molti anni? In che modo? Queste ed altre informazioni essenziali all'interno dell'articolo. Con la circolare 16/1971 il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture stabilisce le indicazioni sui criteri da adottare nei casi in cui la patente di guida fosse rimasta priva di ...
Ritiro della patente - Si può chiedere al Prefetto il permesso di guidare per tre ore al giorno
Quando l'infrazione al codice della strada prevede la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, la patente è ritirata dall'agente di polizia che accerta la violazione. Forse non tutti sanno che, entro cinque giorni dal ritiro, il conducente a cui è stata sospesa la patente può presentare istanza ...
Non può essere sospesa la patente che sarà conseguita da chi commette infrazione guidando con foglio rosa
La sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida può intervenire solo se l'infrazione al codice della strada è stata commessa da chi era in possesso della patente, al momento della commissione del fatto. Il foglio rosa non può ritenersi equivalente alla patente conseguita solo successivamente. Può quindi affermarsi ...
Guida in stato di ebbrezza » Se non si impugna la sospensione della patente la stessa diventa definitiva
La sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza, se non si impugna, diventa definitiva. La sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza ha carattere cautelare ed è autonomamente impugnabile, ma se non si impugna i suoi effetti si consolidano e il destinatario non può far valere ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca