Patente internazionale per viaggio fuori dall’Europa – Quanto costa e come richiederla

Argomenti correlati:

A Settembre mi recherò negli Stati Uniti per un viaggio on the road nella West Coast: dunque, affitterò lì un’autovettura e con quella mi muoverò attraverso gli Usa.

Spulciando su internet, però, ho scoperto che le compagnie di noleggio richiedono la patente internazionale per poter affittare una macchina.

Dove posso richiederla e quanto costa?

Per essere in regola al fine di guidare un mezzo di trasporto in un Paese extracomunitario è necessario avere il permesso internazionale di guida, conosciuto anche come patente internazionale: si tratta di un documento da avere con sé in caso si volesse guidare in un paese al di fuori dell’Europa.

In alternativa, si può portare una traduzione giurata della propria patente nella lingua del paese che si vuole visitare.

In tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea, invece, vale la patente italiana e non c’è bisogno di nessun tipo di documento aggiuntivo.

Il primo elemento da tenere in considerazione per la richiesta della patente internazionale è il Paese in cui si vuole guidare.

Esistono infatti due distinti modelli di patente internazionale, il modello “Convenzione di Ginevra 1949”, che ha validità di 1 anno e il modello “Convenzione di Vienna 1968”, che ha validità di 3 anni.

Per richiedere uno di questi modelli è, ovviamente, necessario avere la patente di guida italiana.

Inoltre è opportuno ricordare che la durata di entrambi i modelli rientra sempre nei limiti di validità della patente italiana posseduta, che va portata con sé anche quando si viaggia all’estero.

Alcuni Paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due.

Per conoscere, quindi, il tipo di documento da richiedere è sempre consigliabile contattare le autorità consolari del Paese che si intende visitare

È possibile richiedere la patente internazionale presso gli uffici della motorizzazione civile, un ufficio ACI o in una scuola guida.

Di seguito tutta la documentazione necessaria con i relativi costi:

  • domanda su modello TT746 (da compilare la sezione “altre richieste”) disponibile allo sportello dell’ufficio della motorizzazione o online sul Portale dell’automobilista
  • attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001 (da pagare con bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici della motorizzazione)
  • attestazione del versamento di € 16,00 sul c/c 4028 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici della motorizzazione)
  • marca da bollo da € 16,00
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata
  • fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità

Infine al momento della consegna del documento occorre presentare in visione la patente di guida in corso di validità.

La domanda per la patente internazionale può essere richiesta oltre che dalla persona interessata anche da un delegato munito di delega, di documento d’identità (o fotocopia) del delegante, proprio documento di riconoscimento e patente di guida del soggetto richiedente in originale.

12 Aprile 2019 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Delega Telematica: cos'è esattamente e a chi richiederla?
Vorrei delle precisazioni sulla delega telematica che è obbligatoria a quanto leggo sul vostro sito e su internet nel caso in cui l'ente creditore sia situato in una provincia diversa da quello dell'agente della riscossione. Nel mio caso l'ente creditore è un comune in provincia di Siena, il responsabile dell'iscrizione a ruolo è un vigile operante nel comune di Siena. La cartella è stata emessa da Equitalia SUD e l'agente della riscossione è il responsabile per l'area di Potenza ove io risiedo. Io dunque a quanto ho capito, dovrei vedere se nel mio caso è presente la delega telematica. quindi ...

Ritiro della patente - Esame alcolemico e poi anche quello tossicologico » Mi restituiranno la patente dopo questo calvario?
Sono stato fermato il 02/09/18 con un tasso alcolemico dello 0,82 prima soffiata, e 0,77 la seconda: ritiro della patente 3 mesi con sanzione di 532 euro: ora dopo gli esami del sangue tutti regolari mi hanno dirottato a fare l'esame tossicologico: Chiedo se è nella norma visto che i tre mesi di ritiro sono ora passati e hanno aggiunti altri 45 giorni. Il verbale parla chiaro, perché questa ostinazione? Passati questi 45 giorni riavrò la patente? Mi rendo conto che e una macchina burocratica a scopo di lucro ma qua si gioca con la quotidianità della gente che deve ...

Assicurazione rc auto - Possibile intestarla ad un soggetto senza patente?
Mio figlio non ha ancora conseguito la patente di guida, ma, avendo trovato un'occasione, vorrei regalargli una macchina da intestare a lui e stipulare, intanto, un'assicurazione rc auto per il veicolo. Vorrei sapere se ciò è possibile anche se lui non ha ancora la patente. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Patente internazionale per viaggio fuori dall’Europa – Quanto costa e come richiederla