Finanziaria e sofferenza credito

Ho capito che la finanziaria, non può non passare a sofferenza un credito, altrimenti avrebbe poi problemi fiscali.

Se però l’accordo transattivo lo sto facendo con una società di recupero crediti incaricata dalla finanziaria (special servicer) non affiliata UNIREC, il discorso è il medesimo?

Faccio questa domanda perchè la vostra premessa è stata “Una cosa è trattare con una società di recupero crediti non sottoposta a vigilanza da Bankitalia ed altra cosa è sottoscrivere un accordo transattivo con un intermediario finanziario”

Una società sottoposta a vigilanza Bankitalia non rischia di sottoscrivere il tipo di accordo che lei richiede, perchè teme che da una eventuale ispezione Bankitalia possano emergere discrepanze fra i documenti e la segnalazione resa a CR. Se l’intermediario segnala che il debito è stato pagato per intero a fronte di un saldo stralcio, falsa il contenuto informativo della Centrale Rischi.

Il problema fiscale non si pone. La società non dedurrebbe la perdita, in coerenza alla segnalazione effettuata. Le maggiori imposte le potrebbe rifondere il debitore in cambio della tipologia di segnalazione che crede più utile (su questo ci sarebbe da approfondire).

Una società non sottoposta a sorveglianza Bankitalia potrebbe anche transare nelle modalità da lei desiderate.

Aggiungo, per evitare ulteriori distorsioni nella comunicazione, che la distinzione va fatta fra intermediari finanziari e non. Alcune società di recupero crediti hanno recentemente chiesto l’inclusione nell’albo degli intermediari finanziari per poter svolgere operazioni di recupero di importo rilevante. Se la otterranno saranno sottoposte a vigilanza Bankitalia.

Queste società potranno essere o non essere iscritte ad UNIREC. L’iscrizione ad UNIREC non è dirimente per le considerazioni che abbiamo fin qui svolte.

2 Febbraio 2012 · Michelozzo Marra

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Comunicazione credito classificato in sofferenza
Vorrei chiedere che cosa significa esattamente la seguente comunicazione appena ricevuto con posta ordinaria dalla Banca alla quale sono debitore di euro 50 mila più interessi e spese. A seguito del perdurare della sua morosità, la scrivente ha già provveduto a dichiarare la decadenza del beneficio del termine. A seguito dell'emanazione del provvedimento di Banca d'Italia del 12 maggio 2015, lo scrivente intermediario è tenuto a contribuire alla Centrale Rischi tenuta dalla medesima Banca d'Italia i crediti catalogati a sofferenza, tra cui rientrano quelli per i quali, come nel suo caso, è già stata dichiarata la decadenza del beneficio del ...

Appostazione credito in sofferenza e conseguenze
Vorrei chiedere una cosa a proposito della precedente domanda, ho letto su internet che questa segnalazione di credito in sofferenza può essere comunicata anche ad altre banche, che potrebbero revocare altri crediti, anche se su questi non ci sono ritardi nei pagamenti e non ci sono mai stati. Mi spiego meglio: è mai possibile che con questa segnalazione fatta da una finanziaria, la banca nella quale ho il conto corrente, con fido che utilizzo ogni mese senza mai aver sconfinato, e dove pago regolarmente il mutuo, possa chiedermi di pagare 2500 euro di fido (che purtroppo non potrei pagare) o ...

Può ritenersi illegittima la segnalazione di appostazione a sofferenza del credito insoddisfatto in Centrale Rischi della Banca d'Italia se è stato omesso il preavviso?
Può ritenersi illegittima la segnalazione di un credito non sanato ma iscritto a sofferenza in CR Banca Italia senza preavviso? Essendo trascorsi quasi 7 anni dalla prima cessione del credito non dovrebbe essere già oscurata in CR Banca Italia? Posso chiedere la cancellazione? Perché continuano a segnalare la sofferenza? FATTO: E' stata richiesta l'onere della prova per il preavviso di iscrizione a sofferenza in Centrale Rischi Banca d'Italia ed ho ricevuto da una finanziaria la risposta di seguito. La stessa conferma di non aver inviato alcun preavviso perché non tenuta da alcuna disposizione di legge all'epoca vigente. Tale ragione è ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Finanziaria e sofferenza credito