Tardivo pagamento della seconda rata del premio relativo alla polizza annuale RC auto dopo la scadenza del periodo di tolleranza quindicinale - Le conseguenze

Sono stato vittima di un sinistro stradale: il conducente responsabile dell'incidente che ha causato il danno alla mia vettura, ha riconosciuto la colpa ed insieme abbiamo compilato e sottoscritto il modulo di constatazione amichevole.

Mi sono rivolto, allora, alla mia compagnia di assicurazione per ottenere l'indennizzo diretto, ma mi è stato risposto che il conducente del veicolo che ha causato il sinistro era privo di copertura assicurativa, avendo pagato la seconda rata semestrale della polizza per la responsabilità civile del proprio veicolo dopo due giorni dalla scadenza del periodo quindicinale di tolleranza, in orario antecedente il verificarsi del tamponamento, ma, comunque, nello stesso giorno in cui si è verificato il sinistro.

Chiedo: se il responsabile del sinistro ha pagato la rata della polizza al mattino e l'incidente si è verificato la sera, non dovrei comunque essere risarcito? Cosa posso fare?

In tema di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, per le scadenze successive al pagamento della prima rata del premio, l'effetto sospensivo dell'assicurazione per l'ipotesi di pagamento effettuato dopo il quindicesimo giorno dalla scadenza della rata precedente cessa a partire dalle ore 24.00 della data del pagamento, e non comporta l'immediata riattivazione del rapporto assicurativo dal momento in cui il pagamento è stato effettuato, trovando applicazione la disposizione dettata per l'ipotesi del mancato pagamento del primo premio o della prima rata - secondo cui l'assicurazione resta sospesa fino alle ore ventiquattro del giorno in cui il contraente paga quanto è da lui dovuto (articolo 1901 del codice civile).

Ne consegue che ove la rata del premio successiva alla prima sia stata pagata dopo la scadenza del periodo di tolleranza di giorni quindici, la garanzia assicurativa non è operante per il sinistro verificatosi il giorno stesso del pagamento.

Il concetto è stato confermato e ribadito in più occasioni dai giudici della Corte di cassazione (sentenze/ordinanze 13545/2006, 23149/2014, 26104/2016, 9182/2018, 22543/2019).

Pertanto, per ottenere l'indennizzo deve denunciare il conducente del veicolo responsabile del sinistro all'Autorità Giudiziaria per violazione dell'articolo 193 del Codice della strada (obbligo dell'assicurazione di responsabilità civile), e poi rivolgersi all'impresa designata dal Fondo di garanzia delle Vittime della Strada (FGVS).

12 settembre 2019 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

rc auto
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca