Ordinanza ingiunzione da INAIL sanzione amministrativa notificata 6 anni dopo

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro di Roma mi notifica il 21/11/2018 una sanzione amministrativa per non aver comunicato in data 1/02/2011, in qualità di amministratore di SRL liquidata e cancellata dalla CCIAA di Roma in data 19/02/2016, gli importi dei salari relativi all'anno 2011.

Nella notifica rileva di aver considerato la differenza tra la data dell'obbligo di comunicazione (1/02/2011) e quella di inoltro della relativa denuncia (3/03/2014).

Non capisco a quale denuncia si riferisce: ricordo solo che il software ALPI che dovevamo obbligatoriamente usare per le denunce era spaventoso per malfunzionamenti e mancanza di indicazioni operative affidabili.

La domanda tuttavia verte sui termini di prescrizione. Come conviene comportarsi in tale circostanza?

Probabilmente l'INAIL ha inteso notificarle che solo in data 3 marzo 2014 è stata accertata l'omissione contestata, e che, di conseguenza, il termine di prescrizione del diritto alla riscossione della sanzione amministrativa comminata all'amministratore (per non aver trasmesso la dichiarazione dell'importo dei salari corrisposti e non avere effettuato l'autoliquidazione 2011 del premio) scadrà solo nel marzo 2019.

Purtroppo, la circostanza che il software ALPI, da usare per le dichiarazioni e per l'autoliquidazione, fosse spaventoso per malfunzionamenti e mancanza di indicazioni operative affidabili non costituisce esimente dell'obbligo di pagamento della sanzione.

27 novembre 2018 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



lunghezza totale = 6755

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca