Opposizione a ingiunzione di pagamento notificata dalla Folletto - Cosa succede se pago solo le rate dovute senza le spese di giudizio e gli interessi moratori?

Il giorno 19 marzo ho ricevuto un ingiunzione dal giudice di pace di Milano per non aver pagato 4 rate del folletto. Via e mail è stato proposto il pagamento delle sole rate che ammonta a 350 euro. Ne chiedono 650. Per questa cifra conviene aprire la contestazione? Cosa succede se pago solo le rate residue entro il termine è impugno ingiunzione?

Con l'opposizione a decreto ingiuntivo, da presentare entro 40 giorni dalla notifica, il giudice sarà chiamato a valutare la sussistenza e la validità del credito posto a fondamento della domanda di ingiunzione del creditore. Il debitore opponente avrà bisogno di un avvocato: e, credo che, dal momento che sembra incontestabile l'omesso pagamento delle quattro rate, nella specie potrà opporsi esclusivamente all'importo di 300 euro rappresentativo degli interessi di ritardato pagamento e delle spese legali anticipate dal creditore per ottenere l'ingiunzione di pagamento.

Qualora versasse al creditore solo le rate residue entro il termine è impugnasse l'ingiunzione, sarebbe come se non avesse comunque adempiuto al decreto giudiziale. Nel caso in cui l'opposizione venisse respinta, il creditore le notificherà un precetto (che, a questo punto, comprenderà anche le spese legali sostenute in sede di opposizione). Lei dovrà decidere se pagare l'importo indicato nel precetto (compensando quanto già versato) oppure sottoporsi ad azioni esecutive quali il classico pignoramento del conto corrente o dello stipendi/pensione.

L'unica cosa certa, al momento, è l'inutilità di un rimborso parziale del debito accertato e ingiunto che anzi, paradossalmente, complicherebbe le cose.

16 aprile 2018 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

decreto ingiuntivo
opposizione a decreto ingiuntivo
spese di giustizia

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sospensione pagamento mutuo - Gli interessi vanno calcolati solo sull'importo delle rate sospese
Le rate del mutuo sospese,  sia quando la sospensione sia stata disposta  dalla legge (ad esempio sisma in Abruzzo o nel caso Fondo di solidarietà con intervento di Consap) sia che essa sia frutto di volontaria adesione delle banche alle  indicazioni dell'ABI,  sono  collocate in coda al piano di  ammortamento, che ...
Contratti di assicurazione con premio rateizzato » Cosa succede dopo la scadenza della rata
Cosa succede quando scade il termine per pagare la rata nei contratti di assicurazione con premio rateizzato? Nei contratti di assicurazione dell'rc auto con rateizzazione del premio, una volta scaduto il termine di pagamento della rata di premio, l'efficacia del contratto resta sospesa a partire dal quindicesimo giorno successivo alla ...
E' competente la CTP a decidere su una opposizione ad ingiunzione fiscale emessa per la riscossione di tributi locali
L'imposta comunale sugli immobili (ICI) deve qualificarsi come tributo locale e non come entrata patrimoniale pubblica extratributaria. Pertanto, la controversia promossa dal contribuente avverso l'ingiunzione fiscale (emessa dal comune in pendenza del giudizio tributario promosso contro l'avviso di accertamento, e sostanzialmente equivalente all'iscrizione dell'imposta nel ruolo notificata al contribuente, è ...
Assegni a vuoto - ricorso al Giudice di Pace contro l'ingiunzione di pagamento del Prefetto
L'emissione di assegni senza autorizzazione e senza provvista (a vuoto) è un illecito amministrativo che viene punito con sanzioni pecuniarie e accessorie. Il Prefetto del luogo di pagamento dell'assegno, alla ricezione del rapporto o dell'informativa da parte del notaio, del segretario comunale o della banca che ha sollevato protesto, provvede ...
Violazioni del Codice della Strada rilevate dalla Polizia di Stato - Aumentano le spese di notifica e accertamento
A decorrere dal 15 settembre 2015, le spese di accertamento e di notifica dei verbali di contestazione, da porre a carico dei responsabili del pagamento delle sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada accertate da personale della Polizia di Stato, sono determinate in Euro 15,23, IVA compresa. Conseguenze dell'entrata ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca