Opposizione a cartella per non aver pagato le spese di giacenza di euro 3,40

Nel 2008 ho pagato due contravvenzioni al codice della strada prese nel comune di montecatini terme, entro 60 giorni dalla notifica: in entrambe le occasioni ci fu compiuta giacenza con ritiro del verbale presso l'ufficio postale.

Purtroppo in tali circostanze pagai una somma non aumentata di euro 3,40 come avvisava la nota finale del verbale, pagai invece la cifra prestampata sul bollettino allegato. Ora dopo 3 anni il suddetto comune tramite l'equitalia mi ha notificato una cartella per una somma pari alla meta del massimo della sanzione meno l'importo delle due sanzioni già pagate. Ora per non aver pagato 6,80 euro di spese di giacenza mi notificano 640 euro.
Posso ricorrere al giudice di pace per oppormi al pagamento della cartella e chiederne l'annullamento? Adducendo quale motivo?
Grazie

poichè utilizzai il il bollettino postale allegato al verbale e non i 3,40 euro entrambe le occasioni ho pagato l'importo dei bollettini postali allegati al verbale notificatomi, senza fare caso alla nota apposta alla fine del verbale che . Poichè ci fu in entrambe le occasioni, la copiuta giacenza con ritiro del verbale presso l'ufficio postale, avrei dovuto pagare ulteriori 3,40 euro

Considerato lo stress, il costo del contributo unificato per ricorrere al GdP, il rischio di perdere il ricorso con ulteriore aggravio di spese, nonché la parcella di un eventuale avvocato a supporto, il suggerimento è quello di pagare le due cartelle chiedendo la compensazione degli importi già corrisposti.

Forse, ne guadagna in salute.

20 ottobre 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Giacenza della posta non recapitata » Le nuove disposizioni
Giacenza della posta non recapitata: per i primi dieci giorni non si pagherà più il deposito presso l'ufficio postale. Inoltre, nei periodi di ferie si raggiungerà un notevole risparmio per ogni pacco. Di norma, la posta raccomandata non recapitata al destinatario viene depositata presso l'ufficio postale: questa prassi si chiama, ...
Atti trasmessi via posta - Compiuta giacenza e perfezionamento della notifica per il destinatario
Com'è noto, nella notifica diretta effettuata tramite servizio postale, qualora il destinatario risulti temporaneamente assente, il postino lascia un avviso di giacenza dell'atto presso l'ufficio postale (a tale proposito, leggasi questo topic). In tale circostanza, è da confutare, a nostro parere, l'affermazione secondo la quale alcune Pubbliche Amministrazioni ritengono che ...
La compiuta giacenza vale anche per la notifica del verbale della delibera condominiale agli assenti
Poiché il termine di decadenza di trenta giorni per impugnare le delibere dell'assemblea condominiale decorre dalla data della deliberazione per i dissenzienti e dalla data di comunicazione per gli assenti, qualora il plico diretto a questi ultimi, contenente il verbale della deliberazione, non sia lasciato al loro indirizzo ma depositato ...
Cosa è la notifica della multa per compiuta giacenza?
Buongiorno, vorrei capire cosa significa che una multa è stata notificata per compiuta giacenza. Grazie per il tempo che vorrete dedicare a questa mia richiesta, Riccardo Somatti, Bergamo Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale ...
La notifica per compiuta giacenza “frega” spesso il debitore
Andrà sempre verificato se la notifica di un atto (verbale di multa, cartella esattoriale) sia stata correttamente eseguita anche nel caso di temporanea irreperibilità e compiuta giacenza. Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale giudiziario ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca