Redditi da riportare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ISEE presentata nel 2019

Ho un quesito riguardante la compilazione della DSU che devo fare entro domani: praticamente mia madre è un lavoratore domestico con un reddito annuo molto basso, forse anche sotto i 2000 euro, e negli ultimi anni il datore di lavoro non le ha rilasciato il CUD (o simile) poiché non deve fare la dichiarazione dei redditi e lui non è un sostituto di imposta, pertanto non è stata pagata nessuna IRPEF. Posso omettere l’inserimento di questo reddito nel modulo FC3 quadro FC8? Purtroppo non posso aspettare che il datore di lavoro le rilasci la certificazione unica relativa a 2 anni fa, in quanto sono già in ritardo per la richiesta dell’ISEE.

Nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentata nel 2019, il dichiarante deve riportare i redditi percepiti nel corso del 2017 da egli stesso, e da tutti i componenti del nucleo familiare, e dichiarati al fisco nel corso del 2018: gli importi dichiarati saranno poi incrociati, CUD o non CUD, con quelli registrati nell’archivio dell’anagrafe patrimoniale gestita dall’Agenzia delle Entrate.

Il suggerimento è quello di verificare gli accrediti effettuati nel 2017 dal datore di lavoro sul conto corrente di sua madre: se, invece, il pagamento dei corrispettivi è avvenuto per contanti e il datore di lavoro nemmeno ha assolto gli obblighi contributivi a favore di sua madre, allora siamo in presenza di un rapporto di lavoro in nero e quindi, ma solo in questa ipotesi, sua madre potrà indicare in DSU un reddito nullo senza tema di smentite.

8 Dicembre 2019 · Genny Manfredi

Ho un quesito direttamente correlato alla precedente domanda. Devo fare la DSU e il datore di mia madre (collaboratrice domestica) non le ha rilasciato la certificazione unica sostitutiva per l’anno 2017 (per un importo di circa 2000€ annui) e lei non ne ha avuto bisogno fino ad ora poiché non deve fare la dichiarazione dei redditi e il datore di lavoro non è soggetto sostituto di imposta.
Ho controllato la sua posizione contributiva sul sito INPS e risulta che il datore di lavoro non le versa i contributi da circa 7 anni (sicuramente questo fatto verrà perseguito in altra sede), posso non dichiarare niente nella DSU visto che all’INPS non risultano contributi e il datore di lavoro non ha trasmesso niente all’agenzia delle entrate? (ovviamente lo stipendio viene pagato in contanti)

Abbiamo già risposto con la risposta alla domanda correlata.

8 Dicembre 2019 · Simone di Saintjust



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti