Redditi da riportare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ISEE presentata nel 2019

Ho un quesito riguardante la compilazione della DSU che devo fare entro domani: praticamente mia madre è un lavoratore domestico con un reddito annuo molto basso, forse anche sotto i 2000 euro, e negli ultimi anni il datore di lavoro non le ha rilasciato il CUD (o simile) poiché non deve fare la dichiarazione dei redditi e lui non è un sostituto di imposta, pertanto non è stata pagata nessuna IRPEF. Posso omettere l’inserimento di questo reddito nel modulo FC3 quadro FC8? Purtroppo non posso aspettare che il datore di lavoro le rilasci la certificazione unica relativa a 2 anni fa, in quanto sono già in ritardo per la richiesta dell’ISEE.

Nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentata nel 2019, il dichiarante deve riportare i redditi percepiti nel corso del 2017 da egli stesso, e da tutti i componenti del nucleo familiare, e dichiarati al fisco nel corso del 2018: gli importi dichiarati saranno poi incrociati, CUD o non CUD, con quelli registrati nell’archivio dell’anagrafe patrimoniale gestita dall’Agenzia delle Entrate.

Il suggerimento è quello di verificare gli accrediti effettuati nel 2017 dal datore di lavoro sul conto corrente di sua madre: se, invece, il pagamento dei corrispettivi è avvenuto per contanti e il datore di lavoro nemmeno ha assolto gli obblighi contributivi a favore di sua madre, allora siamo in presenza di un rapporto di lavoro in nero e quindi, ma solo in questa ipotesi, sua madre potrà indicare in DSU un reddito nullo senza tema di smentite.

8 Dicembre 2019 · Genny Manfredi

Ho un quesito direttamente correlato alla precedente domanda. Devo fare la DSU e il datore di mia madre (collaboratrice domestica) non le ha rilasciato la certificazione unica sostitutiva per l’anno 2017 (per un importo di circa 2000€ annui) e lei non ne ha avuto bisogno fino ad ora poiché non deve fare la dichiarazione dei redditi e il datore di lavoro non è soggetto sostituto di imposta.
Ho controllato la sua posizione contributiva sul sito INPS e risulta che il datore di lavoro non le versa i contributi da circa 7 anni (sicuramente questo fatto verrà perseguito in altra sede), posso non dichiarare niente nella DSU visto che all’INPS non risultano contributi e il datore di lavoro non ha trasmesso niente all’agenzia delle entrate? (ovviamente lo stipendio viene pagato in contanti)

Abbiamo già risposto con la risposta alla domanda correlata.

8 Dicembre 2019 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?