Quando Equitalia è disperata e gira a vuoto a nostre spese

Sono un commerciante e a causa del forte calo di vendite non sono riuscito più a pagare le tasse: premetto che non posseggo nulla se non gli articoli di vendita del negozio e gli arredi dello stesso.

Non ho la macchina e non ho la casa di proprietà e a completare il quadro aggiungo che attualmente sono protestato. Equitalia dopo il normale sollecito mi ha inviato un decreto ingiuntivo presso terzi , ossia presso la Regione in cui risiedo! Forse perchè anni fa ricevetti un indennizzo dalla Regione, facendo le loro ricerche avranno trovato questa cosa. Non saprei dire altro. Fatto sta che ad oggi (sono passati alcuni mesi) non so più nulla.

Cosa potrebbe succedere se passato un certo tempo dalla Regione non ricevono nulla visto e considerato che la Regione nulla mi deve?

Fa piacere leggere, perché non capita spesso, storie divertenti come quella che lei ci propone.

Un creditore, o meglio, Equitalia che, agendo per nome e per conto dell'Agenzia delle entrate, in mancanza di alternative più razionali ed efficaci di riscossione coattiva, decide di colpire alla cieca ed effettua un disperato pignoramento presso terzi alla Regione, probabilmente solo perchè, come è stato correttamente sospettato, i funzionari di Equitalia, interrogando le numerose banche dati di cui dispongono (attenzione alle overdosi di informazione), hanno potuto rilevare che, in passato, ci fu un bonifico disposto dalla Regione in favore del debitore.

Certo, un creditore privato non avrebbe sperperato così altri soldi per un'azione di recupero crediti estemporanea e dall'insuccesso quasi scontato: ma, tanto paga l'Agenzia delle entrate (cioè noi, attraverso le tasse)! E' forse questo il lato oscuro che la solerte direttirce (o direttora?) Rossella Orlandi intende mostrare a chi non adempie alle richieste (spesso esose e al limite dell'estorsione) dell'Agenzia delle entrate per conto dello Stato? Mah, saperlo!

Per quanto riguarda, invece, l'ipotesi di azioni esecutive future di cui ci chiede conto, l'unica che mi viene in mente è un pignoramento presso il Comune o la Provincia (se ancora esiste ...).

19 agosto 2016 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

Agenzia delle entrate
cartella esattoriale riscossione coattiva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Emissione di assegni a vuoto e archivio CAI della Banca d'Italia
Cosa è un assegno a vuoto, cosa comporta l'emissione di assegni a vuoto e quali sono le sanzioni comminate dopo la depenalizzazione intervenuta con il decreto legislativo 507/99. Informazioni chiare e concise tali da consentire una scelta consapevole al lettore che si appresta a rilasciare un assegno senza avere la ...
Quando Equitalia invia per posta due cartelle esattoriali con una singola raccomandata
In tema di notifica a mezzo posta, la disciplina relativa alla raccomandata con avviso di ricevimento, mediante la quale può essere notificata la cartella esattoriale senza intermediazione dell'ufficiale giudiziario, è quella dettata dalle disposizioni concernenti il servizio postale ordinario per la consegna dei plichi raccomandati. L'atto pervenuto all'indirizzo del destinatario ...
Quando Equitalia può disporre il fermo amministrativo sul veicolo del debitore
Decorso inutilmente il termine 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale, Equitalia può disporre il fermo dei beni mobili del debitore o dei coobbligati iscritti in pubblici registri, dandone notizia alla direzione regionale delle entrate ed alla regione di residenza. La procedura di iscrizione del fermo di beni mobili registrati ...
Investimento del pedone - Quando c'è concorso di colpa
E' principio più volte affermato in giurisprudenza quello in forza del quale il conducente di un veicolo è tenuto a vigilare al fine di avvistare il pedone, anche quando questi eventualmente si impegni nell'attraversamento senza utilizzare le apposite strisce. Da ciò consegue che, nel caso di investimento di un pedone, ...
Bollette e fatture » Quando e quanto tempo tenerle da parte
Bollette, fatture e altri documenti importanti: ecco perché e per quanto tempo vanno conservati. Ci sono dei documenti che è sempre meglio conservare. Perciò, prima di sbarazzarvi di tutti i vecchi documenti, è meglio che seguiate questi consigli per evitare che, un domani, qualcuno possa bussare alla vostra porta e ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca