Quando Equitalia è disperata e gira a vuoto a nostre spese

Sono un commerciante e a causa del forte calo di vendite non sono riuscito più a pagare le tasse: premetto che non posseggo nulla se non gli articoli di vendita del negozio e gli arredi dello stesso.

Non ho la macchina e non ho la casa di proprietà e a completare il quadro aggiungo che attualmente sono protestato. Equitalia dopo il normale sollecito mi ha inviato un decreto ingiuntivo presso terzi , ossia presso la Regione in cui risiedo! Forse perchè anni fa ricevetti un indennizzo dalla Regione, facendo le loro ricerche avranno trovato questa cosa. Non saprei dire altro. Fatto sta che ad oggi (sono passati alcuni mesi) non so più nulla.

Cosa potrebbe succedere se passato un certo tempo dalla Regione non ricevono nulla visto e considerato che la Regione nulla mi deve?

Fa piacere leggere, perché non capita spesso, storie divertenti come quella che lei ci propone.

Un creditore, o meglio, Equitalia che, agendo per nome e per conto dell’Agenzia delle entrate, in mancanza di alternative più razionali ed efficaci di riscossione coattiva, decide di colpire alla cieca ed effettua un disperato pignoramento presso terzi alla Regione, probabilmente solo perchè, come è stato correttamente sospettato, i funzionari di Equitalia, interrogando le numerose banche dati di cui dispongono (attenzione alle overdosi di informazione), hanno potuto rilevare che, in passato, ci fu un bonifico disposto dalla Regione in favore del debitore.

Certo, un creditore privato non avrebbe sperperato così altri soldi per un’azione di recupero crediti estemporanea e dall’insuccesso quasi scontato: ma, tanto paga l’Agenzia delle entrate (cioè noi, attraverso le tasse)! E’ forse questo il lato oscuro che la solerte direttirce (o direttora?) Rossella Orlandi intende mostrare a chi non adempie alle richieste (spesso esose e al limite dell’estorsione) dell’Agenzia delle entrate per conto dello Stato? Mah, saperlo!

Per quanto riguarda, invece, l’ipotesi di azioni esecutive future di cui ci chiede conto, l’unica che mi viene in mente è un pignoramento presso il Comune o la Provincia (se ancora esiste …).

19 Agosto 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa emissione assegni a vuoto mai notificata giunta con cartella equitalia
In data odierna, 23/5, ricevo una cartella da parte di equitalia in merito ad una multa per un assegno emesso a vuoto. A quell'epoca (maggio 2006) ero amministratore di una società e l'assegno era relativo ad un conto della società stessa. Sino ad ora non ho ricevuto nessuna cartella di notifica da parte dell'ente preposto come invece indicato nella cartella di equitalia di in cui avrei dovuto aver ricevuto la notifica il 12/12/2008. Il pagamento è competenza mia a titolo personale anche se emesso per conto della società come amministratore? Il fatto che non mi sia giunta alcuna notifica sino ...

Assegni a vuoto, utilizzo irregolare di carte di credito, debiti non saldati - Quando non è possibile fruire del prestito per l'anticipo della pensione (APE)
L'APE (Anticipo finanziario a garanzia pensionistica) volontaria può essere richiesto dagli iscritti all'assicurazione generale obbligatoria, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e alla Gestione separata che, al momento della richiesta di APE, abbiano un'età anagrafica minima di 63 anni e che maturino il diritto a una pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi, purché siano in possesso del requisito contributivo minimo di venti anni e la loro pensione, al netto della rata di ammortamento corrispondente all'APE richiesta, sia pari o superiore, al momento dell'accesso alla prestazione, a 1,4 volte il trattamento minimo previsto nell'assicurazione generale obbligatoria. Non ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Quando Equitalia è disperata e gira a vuoto a nostre spese