Esiste una legge in via di approvazione che obbliga la banca a rinegoziare il mutuo?

Torno a chiederVi informazioni inerenti la rinegoziazione del mutuo, perchè ho appena letto sull’Unione Sarda di oggi, domenica 20 novembre 2016, una notizia che, se fosse vera, sarebbe per me molto importante.

Pare che da novembre sia obbligatorio da parte delle banche concedere ai clienti la rinegoziazione dei mutui con tassi più bassi rispetto a quelli attuali e la sospensione di alcune rate quando i clienti siano in difficoltà. La novità è che mentre prima alcune banche già concedevano il salto rata o la rinegoziazione a loro discrezione, ora sarebbe obbligatorio. E’ corretto? Non so dove poter trovare informazioni certe o leggere il testo di un tale decreto.

Io ho chiesto tempo fa alla banca sia la rinegoziazione che la sospensione di alcune rate perchè ho difficoltà economiche a riuscire a pagare, ma la banca, non essendo obbligata ha respinto le mie richieste perchè iscritta in CRIF. Per finanziamenti diversi dal mutuo, ho sempre pagato regolarmente pur con mille difficoltà.

Ora cosa potrebbe cambiare per me e per chi è nella mia stessa situazione? Essendo non una decisione facoltativa della banca ma un obbligo, la banca non potrebbe opporsi alla mia richiesta, e quindi potrei finalmente rinegoziare il mutuo che, ai tassi attuali, mi farebbe risparmiare qualcosa come 100 euro minimo al mese.

Ci spiace, ma a noi non risulta un obbligo di rinegoziare per le banche a partire da novembre di quest’anno e sulla versione digitale del giornale da lei indicato non riusciamo ad individuare la notizia segnalata.

20 Novembre 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ho chiesto alla mia banca di rinegoziare il mutuo usufruendo dell'articolo 3 del decreto Legge 93 del 27/05/08 di Tremonti
Salve! ho chiesto alla mia banca di rinegoziare il mutuo usufruendo dell'articolo 3 del decreto Legge 93 del 27/05/08 di Tremonti per risparmiare la mia rata visto il caro vita che oggi duramente affrontiamo,ma purtroppo la mia banca(MELIORBANCK)non mi ha accettato la richiesta. Cosa posso fare in merito a quanto detto?Perchè mi è stata rifiutata la richiesta se è una legge? Lieta e certa di un Vostro interessamento porgo DISTINTI SALUTI Commento di Stefania | Martedì, 9 Settembre 2008 Meliorbanca non ha aderito alla convenzione tra ABI e Ministero dell'economia. La legge stabilisce le condizioni in cui devono operare le ...

La banca è obbligata a rinegoziare solo i mutui a tasso variabile per acquisto prima casa
Non esiste un generico diritto alla rinegoziazione del contratto di mutuo: la rinegoziazione del mutuo presuppone, infatti, una nuova definizione consensuale del contenuto del regolamento negoziale. In altri termini, la modifica delle condizioni economiche di un contratto di mutuo, traducendosi in una facoltà concessa ad entrambe le parti e non in un diritto stabilito dal legislatore a favore del mutuatario, non può essere imposta e, pertanto, la rinegoziazione risulta possibile solo quando banca e cliente siano concordi sulle variazioni da apportare. Nell'attuale cornice normativa un diritto alla rinegoziazione contrattuale del mutuo è ipotizzabile solo con riguardo ai mutui a tasso ...

Ho rinegoziato il mutuo spostando 12 rate al termine del piano di rimborso - Perché sono stato segnalato comunque in Centrale rischi?
Abbiamo ottenuto una rinegoziazione del mutuo di 12 rate: praticamente sono state spostate alla fine del mutuo prolungandolo di un anno, ma ciò nonostante abbiamo scoperto di essere segnalati in crif come inadempienti e morosi di più di otto rate. Ma è mai possibile tutto questo? Possiamo intentare una causa nei confronti della banca? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Esiste una legge in via di approvazione che obbliga la banca a rinegoziare il mutuo?