Nuova richiesta di pagamento TIA sulla quale pende già un ricorso alla CTP - Parte seconda

CHIEDE
all'Onorevole Commissione Tributaria adita di volere sospendere preliminarmente l'atto motivato di accertamento per omessa o infedele dichiarazione numero xxx, e previa fissazione dell'udienza di discussione pubblica ai sensi dell'art. 33 del D.lgs. 546/1992, annullare l'atto impugnato, con vittoria di spese e compensi.
—————-
Questo è quello che è stato richiesto, inoltre la CTP non ha ancora fissato l'udienza; in segreteria CTP dicono che ci vorranno 2-3 anni.

Devo presentare ricorso di nuovo?
L'anno prossimo potrebbero mandare un'altra ingiunzione alla quale dovrò ancora?

Evidentemente la CTP non ha ritenuto di concederle la sospensione, non ravvisando nell'atto impugnato il danno grave ed irreparabile che potrebbe derivare al ricorrente in seguito all'azione esecutiva promossa dal creditore o da chi per lui agisce (Simeto Ambiente).

La sospensiva viene concessa in tempi brevi (altrimenti non avrebbe alcun senso) rimandando la successiva decisione di merito ai tempi ordinari per la giustizia tributaria (due/tre anni).

La nuova ingiunzione serviva a rettificare l'importo dovuto, che dopo la presentazione del ricorso non sconta più gli effetti benefici dell'acquiescenza.

Non credo le verranno notificate altre ingiunzioni: piuttosto Simeto Ambiente proverà ad avviare le azioni esecutive di rito (ipoteca, fermo amministrativo, pignoramento del conto corrente o dello stipendio).

8 aprile 2015 · Paolo Rastelli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento presso terzi » Approfondimenti sulla nuova procedura
Tra le disposizioni processuali della legge di Stabilità per il 2013, ci sono in evidenza le nuove norme dedicate all'esecuzione forzata ed in particolare quelle che trattano il pignoramento presso terzi. Ed infatti, la legge di Stabilità modifica la disciplina del pignoramento presso terzi intervenendo sull'articolo 543 (relativo alla forma ...
Appello tributario e pubblica udienza
Nulla la sentenza di appello che ha negato la pubblica udienza. Infatti, la Corte di Cassazione ha precisato che “in tema di contenzioso tributario, la richiesta di trattazione in pubblica udienza può essere formulata dalle parti non solo con atto separato, specificamente destinato a tale scopo, ma anche mediante un'esplicita ...
Ricorso alla commissione tributaria provinciale e atti impugnabili
La commissione provinciale tributaria svolge il ruolo di giudice tributario ed è l'organo competente per tutte le tipologie di contenzioso che hanno ad oggetto i tributi, di qualsiasi genere essi siano, compresi: i tributi locali (regionali, provinciali e comunali); i contributi al Servizio Sanitario Nazionale; le sovrimposte, le addizionali e ...
Danno da circolazione stradale - Criteri di risarcibilità delle spese legali
Nella speciale procedura per il risarcimento del danno da circolazione stradale, il danneggiato ha facoltà, in ragione del suo diritto di difesa, costituzionalmente garantito, di farsi assistere da un legale di fiducia e, in ipotesi di composizione bonaria della vertenza, di farsi riconoscere il rimborso delle relative spese legali. Se ...
Cattivi pagatori e diritto all'oblio – guida alla cancellazione dei propri dati con ricorso all'Autorità per la tutela della privacy
Come fare quando, pur essendone obbligata, la Centrale Rischi non provvede alla cancellazione dei dati relativi al cattivo pagatore. I rimedi possibili sono la segnalazione, il reclamo ed il ricorso all'Autorità per la tutela della privacy. In questo articolo vengono fornite al cattivo pagatore tutte le informazioni utili per ottenere ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca