Ritorno in Italia ma non andrò a convivere con mia madre – C’è il rischio che io possa incidere sul suo diritto a percepire il Reddito di Cittadinanza?


Sono una 33 enne che vive all’estero da 10 anni: iscritta regolarmente all’AIRE: in quanto tale, non faccio più parte del nucleo familiare di mia madre, dunque non compaio nel suo isee.
Ho da poco deciso di rientrare nella mia terra natale, nella quale, per i primi 3 mesi, percepirò la disoccupazione dallo stato tedesco.
Al mio rientro, avrò un contratto “domiciliare” ma non di residenza, in un’altra città, differente da quella di mia madre.

Vista la mia completa autonomia e lontananza, c’è il rischio che a mia madre venga tolto il reddito di cittadinanza?

Fino a quando la figlia non trasferirà la propria residenza presso l’unità abitativa occupata dalla madre, quest’ultima non potrà, in alcun modo, rischiare di perdere il diritto a fruire del reddito di cittadinanza.

11 Febbraio 2022 · Roberto Petrella



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ritorno in Italia ma non andrò a convivere con mia madre – C’è il rischio che io possa incidere sul suo diritto a percepire il Reddito di Cittadinanza?