Notifica precetto, ma non ho beni – Risiedo presso casa di una mia amica

Mi è stato notificato un precetto in cui si dispone il pagamento del debito (mille e 800 euro) entro 10 giorni altrimenti si provvederà all’esecuzione forzata. Io però non lavoro e non ho beni. Sono residente in una casa, ospite di un’amica, ma lei è l’unica proprietaria della casa e di tutto ciò che c’è al suo interno.

Io sono proprietaria solo di un’auto e dispongo di pochissimi soldi sul conto corrente.

Cosa succede nel momento in cui si presenterà l’ufficiale giudiziario per il pignoramento? Può pignorare beni non miei?

Quanto tempo passa dalla data del ricevimento del precetto all’arrivo dell’ufficiale giudiziario?

Non capita che il creditore si riduca a pignorare roba vecchia che nemmeno riesce a piazzare all’asta: ma se capitasse, l’ufficiale giudiziario può pignorare tutti i beni pignorabili che trova in casa. E’ compito dell’effettiva proprietaria (la sua amica) dimostrare successivamente che i beni pignorati non erano di proprietà della debitrice, con un ricorso al giudice dell’esecuzione, l’assistenza tecnica di un avvocato e l’esibizione di prove documentali (fatture d’acquisto).

Di solito, per limitare eventuali danni da pignoramento incombente, l’ospitante e il debitore ospitato stipulano e registrano un contratto di comodato circoscritto a un locale esclusivo (di solito la camera da letto con mobili annessi) e ai locali di servizio ad uso condiviso (cucina e bagno) con possibilità di fruire di elettrodomestici e delle dispense ivi presenti.

Certo, se la sua amica possiede, in casa, arredi di pregio, quadri d’autore, complementi griffati, impianti asportabili tecnologicamente avanzati, gioielli e collezioni di valore, in assenza di un regolare contratto di comodato di ambienti e suppellettili conviene togliere il disturbo per evitare di danneggiarla.

13 Marzo 2019 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Notifica precetto e successivo cambio di residenza
Cambiando residenza, si può non far entrare l'ufficiale giudiziario all'indirizzo dove è stato notificato l'atto di precetto? Può andare l'ufficiale giudiziario, al nuovo indirizzo di residenza? ...

Pagamento parziale prima della notifica dell'atto di precetto
Nel caso in cui si paga parzialmente l'importo prima della notifica dell'atto di precetto (si parla di un giorno prima), vorrei sapere cosa succede: il creditore può procedere all'esecuzione direttamente per la parte restante o deve di nuovo notificare il precetto? In secondo luogo se l'importo viene contestato, cioè si ritiene che l'importo parziale versato sia quello da corrispondere, occorre fare una opposizione all'esecuzione o al precetto? E con l'opposizione si blocca l'eventuale pignoramento del conto corrente o stipendio? Ultima domanda, se nel frattempo si chiede un prestito ed è stato disposto il pignoramento del c/c i soldi pervenuti sul ...

I creditori possono rifarsi su mia madre visto che io, debitore, risiedo con lei?
In riferimento a questo quesito, volevo altresì aggiungere che io e mia moglie attualmente abitiamo in casa di mia madre: lei è pensionata e prende 515 euro di pensione, io e mia moglie abbiamo la separazione dei beni fatta al momento del matrimonio e comunque non abbiamo nulla intestato tranne io un conto corrente e anche lei un conto corrente ma senza soldi sopra. Volevo chiedere se in qualche modo possono rifarsi su mia madre per il solo fatto che ora viviamo da lei. Preciso che non ha beni di valore pignorabili presso la residenza. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Notifica precetto, ma non ho beni – Risiedo presso casa di una mia amica