Non posso più pagare il prestito erogato alla mia impresa individuale

Cinque anni fa ho rilevato un’attività commerciale per pagare la quale ho acceso un mutuo chirografario presso l’attuale Banco Popolare, per 50 mila euro. Il rimborso è stato concordato in 84 rate mensili, attualmente di euro 663 ciascuna. Due anni fa ho ceduto in affitto la mia attività, cessando, come per legge, la partita IVA.

I miei affittuari hanno smesso di pagarmi il canone mensile di euro 1000 rendendo così nullo il contratto di affitto di azienda. Venendo a mancare la mia unica fonte di reddito e non avendo fondi da parte (ho solo un assegno di mantenimento per i miei figli di 600 euro) ho enormi difficoltà economiche che mi costringono a scegliere se pagare il mutuo o provvedere al sostentamento dei miei figli.

Avendo sentito parlare di una moratoria su finanziamenti e mutui alle aziende e ai privati, ho chiesto al direttore della mia banca se è possibile richiedere una sospensione del mutuo in quanto questo mi rende invivibile la vita. Questi mi rispondeva che non posso chiedere una sospensione in quanto quando ho acceso il mutuo avevo partita IVA e ora sono un privato. Esiste una soluzione per risolvere questa situazione?

Purtroppo la circostanza che l’impresa a cui fu erogato il finanziamento è cessata, essendo stata chiusa la partita IVA, implica l’impossibilità di accedere al beneficio della sospensione del pagamento delle rate per i prestiti erogati alle PMI.

E, nella situazione in cui è venuta a trovarsi suo malgrado, neanche è possibile chiedere la sospensione in qualità di consumatore, sia perché il credito erogato non fu finalizzato al consumo, sia perchè i requisiti sono abbastanza stringenti per il consumatore.

Dopo averle riferito un po’ di cattive notizie, spero di dargliene una buona: l’assegno di mantenimento per i figli è assolutamente impignorabile (i figli beneficiari dell’assegno non sono debitori), quello per il mantenimento del coniuge debitore separato o divorziato è relativamente impignorabile, nel senso che è pignorabile solo per altri crediti alimentari e non certamente per il credito eventualmente non rimborsato al Banco Popolare.

19 Settembre 2015 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mutuo genitori ed emergenza Covid19 - Posso sospendere il pagamento delle rate? Altrimenti quali alternative ci sono per chi non può più sostenerne il rimborso? Il prestito vitalizio ipotecario
I miei genitori hanno un mutuo aperto per altri due anni, dal 2007 nessuno lavora e ho sempre pagato il mutuo: ora con l'emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, mi trovo in difficoltà anche io ad aiutarli. Cosa posso fare? Posso fermare il mutuo anche se non sono il titolare? ...

Prestito AGOS che non posso più pagare
Ho un prestito AGOS a 72 mesi di cui 38 pagati ed un debito ancora di circa 20 mila euro (su un finanziamento di 25 mila) e una carta attiva a cui mancano circa 5 mila euro da saldare. Quando ho acceso questo finanziamento avevo un lavoro con 2 mila euro di busta paga e potevo permettermi di pagare 600 euro di rate AGOS. Ho perso quel lavoro e da sei mesi ho un nuovo lavoro a part time di circa 800 euro di stipendio ma a tempo indeterminato. Ho fatto più volte presente sia ad Agos che al recupero ...

Sospensione rate decreto cura Italia per ditta individuale chiusa due anni fa
Ho chiuso la mia ditta individuale circa due anni fa, ma ho continuato a pagare regolarmente le rate di un finanziamento bancario intestato alla ditta stessa. In questa situazione posso chiedere alla banca la sospensione delle rate come previsto dal decreto, o il fatto di aver cessato la ditta mi preclude questa possibilità? Allo stato sono socio amministratore di una Srl costruita lo scorso anno. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Non posso più pagare il prestito erogato alla mia impresa individuale