Non ho nulla - I creditori possono continuare a chiedermi di saldare i debiti?

Io purtroppo faccio parte della categoria dei cattivi pagatori: ho avuto il decreto ingiuntivo, l'ufficiale giudiziario è arrivato una mattina ma non mi ha trovato a casa e il pignoramento verso terzi.

In quel momento tramite l'agenzia interinale ho avuto l'occasione di lavorare per 2 mesi.

Adesso continuo a non lavorare, non ho beni, né immobili, né altro;

La domanda che continuo a farmi è: possono continuare a richiedere i soldi visto che la cifra da 7 mila euro è arrivata ad altre 20 mila euro?

Anche se al momento lei è nullatenente, domani potrebbe ereditare, trovare un impiego o vincere alla lotteria.

Il creditore che periodicamente chiede il rimborso del debito o tenta un'azione esecutiva, anche infruttuosa, non perde il diritto a riscuotere forzatamente quanto a lui dovuto (capitale maggiorato di interessi e spese legali) se il debitore dovesse, come può capitare, diventare solvibile.

13 luglio 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

prescrizione e decadenza dei debiti e dei crediti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rinuncia all'eredità – i creditori possono chiedere la revocatoria dell'atto di rinuncia
Salve, avrei da chiedere alcuni chiarimenti. Circa un mese fa è venuto a mancare mio padre, lasciando oltre a dei depositi bancari anche una casa con un ettaro di terreno circostante. I depositi bancari sono intestati a lui e a mia madre, mentre la casa ed il terreno sono intestati ...
Assegno di mantenimento » Non va corrisposto se non si può lavorare a causa della salute precaria
L'assegno di mantenimento non va corrisposto se è impossibile lavorare a causa di condizioni di salute precarie. Salute precaria, difficile lavorare: l'uomo può ancora evitare il mantenimento per i figli. Le condizioni fisiche precarie e la conseguente difficoltà a lavorare possono portare all'azzeramento dell'assegno di mantenimento previsto, dai giudici di ...
Accordo con i creditori ex legge 3/2012 - Il creditore ipotecario che può essere soddisfatto integralmente non può votare l'accoglimento della proposta del debitore
La proposta di composizione della crisi da sovraindebitamento tramite accordo con i creditori che rappresentano almeno il 60% dell'esposizione passiva, presentata dal debitore, può prevedere che i crediti muniti di privilegio, pegno o ipoteca siano soddisfatti in misura non integrale, solo allorché ne sia assicurato il pagamento in misura non ...
Vademecum per non pagare debiti, tasse e cartelle esattoriali
Alcune raccomandazioni per debitori nullatenenti (aspiranti o effettivi) - adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni e farlo annotare sull'atto di matrimonio. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale); vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca; abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato all'Agenzia delle entrate, con elenco dei beni concessi in comodato puntualmente dettagliato .... ...
Rinuncia all'eredità – i creditori possono accettare l'eredità in nome e luogo del rinunciante debitore
Salve, siamo tre eredi che dovremmo accettare l'eredità dei nostri genitori deceduti. Mio fratello vorrebbe passarmi i suoi diritti dell'eredità, perchè lui era amministratore unico di una SRL, alla quale da poco è stata presentata una istanza di fallimento. Vorrei sapere se i suoi diritti all'eredità li posso accettare e ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca

Forum

Domande