Vendere tutto dopo cartella esattoriale – parte seconda

io chiedevo se a me e mio fratello può essere contestato l’acquisto da parte di equitalia o se non possono contestare la vendita rifacendosi pertanto solo sul 1/5 della pensione…non lo lasceremmo in usufrutto ma in uso e abitazione, diritto che dovrebbe essere impignorabile

La vendita del bene da parte del debitore, per evitare il rischio di un’istanza di revocazione, deve essere effettuata a terzi, il terzo non deve essere essere un professionista del mercato immobiliare, e deve adibire la casa acquistata a propria abitazione principale.

Inutile aggiungere che l’alienazione del bene deve avvenire a prezzi correnti di mercato.

9 Maggio 2012 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Vendere tutto dopo cartella esattoriale
mio padre nel 2009 ha ricevuto una cartella esattoriale per iva non versata pari a 10.000 euro (6.500 tributo e 3.500 di interessi vari)a distanza di 2 anni e mezzo più sentito nessuno, e io son venuto a conoscenza di tutto ieri...mio padre è titolare di pensione e titolare del 40%della casa in cui viviamo anche io e mio fratello (30% e 30%). domanda: io e mio fratello compriamo la nuda proprietà della sua quota ad un prezzo ragionevole di mercato lasciandogli l'uso e l'abitazione (con regolare atto e reale passaggio monetario). Poi facciamo un contratto di comodato d'uso della ...

Vendere tutto dopo cartella esattoriale - parte terza
Vorrei sapere se nei cosiddetti terzi i figli non rientrano: io figlio che acquisto la nuda proprietà di una casa da mio padre, a prezzo di mercato, avrò dei problemi col fisco? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Vendere tutto dopo cartella esattoriale – parte seconda