Mutuo nella determinazione del valore Isee

Mia moglie ed i miei tre figli hanno la residenza a Roma in una casa in affitto. Io, il padre, ho la residenza in un abitazione nel comune di Roma, di mia proprietà con un MUTUO, e solamente il domicilio nell’indirizzo di Roma in cui risiedono moglie e figli. Mia moglie deve presentare la domanda per la determinazione del valore ISEE. Su tale domanda il valore del mutuo (e la mia conseguente proprietà mutuata) va riportato? A me stanno dicendo che non avendo la residenza a Roma, devo segnalarne solamente il valore come se fosse solo proprietà senza mutuo.

Mi scusi, ma non è chiaro se lei abbia o meno la residenza nel comune di Roma. Tuttavia credo che la cosa non rivesta eccessiva importanza.

Ci sono due sezioni nella DSU/ISEE che riguardano gli immobili:

quella relativa alla casa di abitazione del nucleo familiare;
quella relativa al patrimonio immobiliare del nucleo familiare.

Nella sezione che riguarda la casa di abitazione del nucleo familiare, vengono richieste al dichiarante le informazioni relative alla casa in cui risiedono tutti i componenti del nucleo.

E’ possibile che non tutti i componenti risiedano nella stessa abitazione: in tal caso, il dichiarante deve scegliere come abitazione del nucleo una tra le abitazioni in cui risieda almeno un componente del nucleo stesso.

Andranno indicati il valore dell’immobile, se di proprietà, o l’affitto pagato, se in locazione. Nessun riferimento ad eventuali mutui.

I mutui, se ci sono, vanno referenziati, invece nella sezione riguardante il patrimonio immobiliare. In particolare, occorrerà indicare per ciascun immobile il capitale residuo del mutuo, contratto per l’acquisto o la costruzione del bene, che resta da pagare per il bene medesimo (basta andare a dare uno sguardo al piano di ammortamento consegnato dalla banca contestualmente all’erogazione del mutuo).

Nessuna possibilità, dunque, di poter rendere informazioni a discrezione del dichiarante, o comunque, condizionate dalla residenza in questa o quella città del dichiarante o di uno dei componenti il nucleo familiare.

Le suggerisco di leggere attentamente le istruzioni per la compilazione della dichiarazione DSU/ISEE insieme a sua moglie che è la dichiarante, e di affidarsi solo a quelle. Può, se lo ritiene necessario ed opportuno, chiedere consulenza e supporto al CAF (elaborano anche questo tipo di dichiarazione, non solo quella dei redditi).

21 Settembre 2011 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Detrazione IRPEF per mutuo cointestato - reddito e capitale mutuo residuo in DSU ISEE
Lo stipendio deve essere riportato sull'isee e il valore del mutuo residio è comprensivo degli interessi o comprende esclusivamente il mutuo residuo al netto degli interessi? Essendo lo scrivente unico intestatario di una abitazione mentre il mutuo contratto risulta essere richiesto da me e mia madre, posso scaricarmi sia ai fini isee che ai fini irpef l'intero importo del mutuo? ...

Come si calcola partendo dalla rendita catastale il valore dell'immobile da inserire nella DSU/ISEE?
Per la casa di residenza come si calcola, partendo dalla rendita catastale, il valore dell'immobile da inserire nella DSU/ISEE? ...

Dove mi trovo?