Mutuo che non posso più pagare e la casa ipotecata andrà all’asta – Sono proprietario di altri immobili da cui ricavo quanto necessario a pagare gli alimenti a mia moglie separata » In caso di sopravvenienza di debito residuo il mio personale creditore potrà pignorare anche questi immobili?

Non posso pagare un mutuo ipotecario di primo grado costituito da rate di soli interessi il cui capitale è stato ripagato per il 54,5%: l’immobile (prima casa) il cui valore è superiore al residuo capitale andrà all’asta probabilmente.

Sono separato dalla moglie con 3 figli con lei nella casa il cui più piccolo di 11 anni. Ho altri immobili che forniscono gli unici redditi con i quali pago gli alimenti. Possono essere attaccati anche questi immobili?

Se la debitrice fosse la moglie separata, il creditore della moglie separata non potrebbe pignorare i crediti alimentari a questa spettanti, dovuti dal marito obbligato, trattandosi di cosiddetti crediti alimentari. Nel caso descritto, invece, si tratta di debiti del marito che percepisce redditi immobiliari con i quali (indirettamente) paga alla moglie gli alimenti. Che i redditi percepiti dal marito debitore siano poi finalizzati a soddisfare i crediti alimentari vantati dalla moglie separata, è un fatto non rilevante nel contesto descritto. Il denaro contante è un bene fungibile, nel senso che, una volta che il reddito immobiliare si sia trasformato in denaro contante non è più possibile stabilire quale ne sia la provenienza.

Per evitare che terzi creditori possano pignorare ed espropriare i beni immobiliari di proprietà del debitore, che generano reddito che quest’ultimo finalizza per adempiere agli obblighi alimentari, sarebbe necessario che il beneficiario degli alimenti (la moglie separata) pignorasse quegli stessi immobili a fronte dell’inadempimento dell’obbligato (il marito debitore), prima che un terzo creditore avvi azioni di riscossione coattiva giudiziale nei confronti del marito.

Il problema sollevato potrebbe, comunque, trovare soluzione attraverso la liquidazione volontaria dell’immobile gravato da mutuo ipotecario (per il quale il mutuatario non riesce a pagare le rate) ex legge 3/2012 per la composizione delle crisi da sovraindebitamento. In questo modo, infatti, si eviterebbe la vendita all’asta ad un prezzo vile dell’immobile (il cui valore è superiore al residuo capitale), si soddisfarebbe il creditore procedente con un probabile attivo a favore del debitore e si escluderebbe, così, l’esigenza eventuale del pignoramento di altri immobili di proprietà del debitore da parte del creditore terzo per la copertura del debito che potrebbe residuare dopo la vendita all’asta dell’immobile gravato da vincolo ipotecario.

6 Febbraio 2020 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiuntivo - Come mai la somma ingiunta è molto maggiore del debito residuo, e quanto il creditore potrà prelevare dal mio stipendio in caso di pignoramento?
In data odierna ho ricevuto un decreto ingiuntivo con richiesta di euro 29 mila e 900 euro: avevo dei finanziamenti con Unicredit e pagavo, o meglio, ho pagato questi 3 finanziamenti o prestiti, per un totale di 600 euro al mese. Poi non ho potuto più pagare: avendo io stesso più volte chiesto al direttore della filiale di cercare una rimodulazione dei prestiti abbassando le rate e allungando la durata, mi è stato negato.dal 2014 ho smesso di pagare. Dopo varie vicissitudini con recupero crediti, il credito è stato ceduto ad un altra società di recupero di Messina (da premettere ...

Cambializzazione del debito residuo per 36 mila euro - Ma se non posso pagare a che servono le cambiali?
Perso lavoro conseguentemente malattia: rate non pagate da maggio, Propongono tramite recupero crediti 36 mila euro da pagare in cambiali in 15 anni, addirittura venendomi incontro prestandomi i soldi dei bolli cambiali in questo caso.nessuna azione legale verrà intrapresa Se non posso pagare bollettini come posso pagare cambiali seppur di importo minore? Sono divorziata, la mia parte di casa coniugale destinata ai figli come mantenimento in sede di divorzio con successiva trascrizione. Posseggo nulla, vivo con mia madre, nessun reddito. Potrebbero rivolgersi ai miei figli riguardo la casa? ...

Posso coinvolgere mia moglie separata per il contributo alla retta della casa di riposo in cui è stata ricoverata mia madre?
Mia madre è dovuta andare in casa di riposo per anzianità e infermità fisica. Siamo in due fratelli che paghiamo un contributo con il reddito. Volevo sapere se posso chiedere a mia ex moglie, che siamo separati in casa, di contribuire al pagamento del contributo che pago io. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Mutuo che non posso più pagare e la casa ipotecata andrà all’asta – Sono proprietario di altri immobili da cui ricavo quanto necessario a pagare gli alimenti a mia moglie separata » In caso di sopravvenienza di debito residuo il mio personale creditore potrà pignorare anche questi immobili?