Richiesta di pagamento dalla Croazia

Ho preso una multa in Croazia a mia insaputa per parcheggio non pagato: a distanza di oltre 3 anni ho ricevuto da un avvocato croato una raccomandata per Decreto di Esecuzione con l’adempimento di tutte le spese di rimborso della pratica che ammontano oggi a quasi 20 volte tanto.

In questi anni non ho mai ricevuto presso la mia residenza un sollecito di pagamento con l’emissione del verbale, mentre nella documentazione viene scritto a parte: “Estratto autentico delle scritture contabili… documento autentico”.

Questo ha valore legale per sostituire il verbale? Ma il verbale stesso non doveva essere obbligatorio emetterlo prima secondo il regolamento del Codice della Strada della Comunità Europea?

Nella documentazione non è menzionato il luogo dell’infrazione come normalmente è trascritto sul verbale, ma è riportata la foto della targa con giorno e orario senza alcun’altra menzione. In definitiva l’avvocato sta avanzando delle richieste in tutta legalità?

In realtà non si tratta di una multa ma, piuttosto, del tentativo, su iniziativa di alcuni studi legali incaricati (anche italiani), del recupero stragiudiziale dei ticket non pagati alle società croate che gestiscono i parcheggi. Quindi, non ci troviamo nel campo della notifica ed escussione coattiva di una sanzione amministrativa in ambito europeo per violazione del Codice della strada, ma, piuttosto, in un contesto privatistico, di una banale attività di recupero crediti.

Lo studio legale riceve dal committente la lista degli inadempimenti (giorno ed ora), corredato dalla foto della targa, procede alla visura al PRA, ed invia la comunicazione con la pretesa.

Naturalmente, come per tutte le attività di recupero crediti affidate in gestione, le spese restano a carico dell’esattore se il recupero non va a buon fine. Il che giustifica i rilevanti costi di rimborso contenuti nella pretesa.

Realisticamente, lo studio legale incaricato del recupero crediti si aspetta una bassissima percentuale di adempimenti e quei pochi che abboccano sono chiamati a pagare per tutti.

6 Marzo 2015 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiunzione dalla Croazia
Sono anch'io tra i tanti che in questi giorni ha ricevuto il decreto di esecuzione da un avvocato croato per un'infrazione commessa nel 2011. Nel documento non viene riportato il tipo di infrazione né il luogo. Non ci sono foto a corredo e non ho mai ricevuto prima verbali o altro, nemmeno sul vetro dell'auto. La causa del decreto è "riscossione di 119 Kn" Dall'estratto autentico delle scritture contabili si può solo evincere la "data e ora fattura". L'esecutante è la società Pag II doo. Chiedo di avere notizie in merito al fatto che se un trasgressore viene trovato sul ...

Richiesta pagamento per ticket parcheggio non versato in croazia e decreto di esecuzione/ingiuntivo
L'altro giorno ho ricevuto a casa una raccomandata da uno studio legale croato ad oggetto ricorso per ottenere un decreto di esecuzione, riguardante un ticket di parcheggio non pagato nell'agosto 2011 mentre ero in vacanza lì. Ora mi chiedono di versare sul conto IBAN dell'avvocato un ammontare di 177 euro entro 8 giorni o di quasi 250 euro nel periodo successivo, cifra che andrebbe ad aumentare del 12% ogni anno! Se non dovessi pagare,stando al documento, ci sarebbe un'ipotetica "disposta d'esecuzione su tutti i miei beni mobili ed immobili". Cosa dovrei fare? ...

decreto ingiuntivo dalla Croazia per parcheggio non pagato
Sabato 07 marzo 2015 mi è stata recapitata una raccomandata (prima non è mai arrivato un sollecito!) da uno studio legale croato inerente n°2 multe prese in un parcheggio privato (ma non ho mai trovato il tagliandino sul tergicristallo!!!) in data 16.08.11 e 22.08.11 con ora e luogo (Isola di Pag) del valore di 119 kune ciascuna, magicamente diventate 1580 (207 euro) kune per una serie di costi sostenuti quali spese postali, spese di traduzioni, spese legali e via dicendo. La raccomandata intima anche, che il pagamento deve venire entro 5 gg dalla ricevuta della raccomandata altrimenti la multa subirà ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta di pagamento dalla Croazia